Torino, con la Spal per chiudere al meglio.Tornano Belotti e Iago Falque


Il Torino giocherà alle 15 contro la Spal di Leonardo Semplici che è ancora alla ricerca di punti preziosi nella corsa alla salvezza. Con il rientro di Moretti e Iago Falque, Mazzarri punterà sul solito modulo e la voglia di rivalsa di Belotti

-di Alberto Gervasi-

Una stagione è costellata di momenti che scandiscono le prestazioni e concorrono a determinare l’esito finale. L’unico obiettivo che resta da perseguire quando il campionato ha già dato quasi tutti i suoi responsi, e la classifica regala tranquillità, è quello di chiudere, se non in bellezza, almeno con onore davanti ai propri tifosi.
Alle 15 il Torino tirerà giù il sipario sull’Olimpico e si congederà dal popolo casalingo granata. La Spal che arriverà oggi, se possibile, è una delle squadre peggiori che possa capitare, con l’acqua alla gola e la salvezza da centrare a tutti i costi. Del resto, le gare in cui almeno una delle due ha ancora un obiettivo da raggiungere, sono sempre quelle che regalano emozioni, gioie e, per forza di cose, anche lacrime. Non se lo augura la formazione ferrarese, che vorrà conquistare a tutti i costi i 3 punti che potrebbero significare salvezza acquisita o possibilità di lottare fino agli ultimi 90’ di gioco. Con il Chievo Verona che farà visita al Bologna, il Crotone che se la vedrà con la Lazio e il Cagliari che affronterà la Fiorentina, gli estensi avranno l’obbligo di centrare la vittoria e guardare agli altri risultati con la mente più serena.

Andrea Belotti, 13 gol in stagione fra campionato e Coppa Italia, è chiamato al riscatto finale (ph. Zimbio)

L’undici di Leonardo Semplici vanta, suo malgrado, qualche record negativo: è al quintultimo posto per chilometri percorsi in campionato (anche se il Torino è ultimo), ha tirato solo 272 volte (di cui 147 nello specchio) e segnato appena 4 gol di testa. Il suo capocannoniere in stagione è l’ex Mirko Antenucci con 9 reti, mentre i giocatori più talentuosi sono il regista Viviani e l’esterno Lazzari, assenti per problemi fisici. Il 3-5-2 del suo allenatore si basa su tre difensori molto fisici, due esterni di corsa e le punte che si completano nei movimenti. Semplici oggi dovrà mischiare le carte, viste le indisponibilità di quattro titolarissimi. Gomis prenderà il posto del giovane Meret fra i pali, mentre Everton Luiz sostituirà Viviani. Volti nuovi anche sulle fasce, con Costa per Mattiello e Schiavon per Lazzari.
Il Torino ha solo l’onere di continuare a dare segnali positivi dopo il pari al San Paolo contro il Napoli. Walter Mazzarri, nella conferenza stampa della vigilia, ha confermato le insidie della sfida e ha detto di non fare calcoli in queste ultime due partite stagionali. Il tecnico toscano potrà contare anche su Bonifazi, grande ex di turno e protagonista lo scorso anno in Serie B con la Spal, ristabilitosi dall’infortunio. Confermato il modulo (il 3-4-1-2), con il rientro di Moretti dalla squalifica e del duo Iago FalqueBelotti in avanti. Proprio il capitano sarà chiamato a una prova importante che serva da riscatto personale e da saluto al pubblico, in attesa delle novità che riserverà il mercato in estate.

Probabile Formazione (3-4-1-2): Sirigu; N’Koulou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Baselli, Rincon, Ansaldi; Ljajic; Iago Falque, Belotti. All. Walter Mazzarri

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *