Dopo 50 anni è di nuovo derby in A: benvenuti alla fiera dell’ex


Era il 1967 quando Bologna e Spal si affrontavano per l’ultima volta in A al Dall’Ara. Oggi ben sette ex in casacca biancazzura guidati da Viviani

– di Marco Vigarani –

Giacomo Bulgarelli a segno contro la Spal al Dall’Ara (ph. Wikipedia)

C’è stata una piccola parentesi nel 1992, ma allora Bologna e Spal erano in Serie B in un momento grigio della propria storia. Nel 1994 addirittura erano entrambe in Serie C1 e si affrontarono di nuovo in doppio confronto nelle semifinali playoff ma quella è una pagina ancor più triste da ricordare. Allora non è sbagliato dire che il derby manca da ben 50 anni esatti visto che l’ultima occasione al Dall’Ara è stata il 12 novembre 1967. Da allora sono trascorsi per la precisione ben 18235 giorni (e quindi 2605 domeniche): in pratica una vita. Abbastanza per cancellare o almeno attenuare dalla memoria di tanti tifosi il significato di questa sfida tra due delle realtà più importanti del calcio emiliano. Il bilancio a Bologna storicamente pende nettamente dalla dei rossoblù che hanno colto 10 vittorie e 4 pareggi a fronte di sole 2 sconfitte di cui l’ultima risalente proprio a quel 12 novembre 1967. Inoltre a livello statistico si può segnalare anche la totale assenza dagli almanacchi di un pareggio senza gol al Dall’Ara. Ecco i tabellini ormai storici degli ultimi sei Bologna-Spal disputati nella massima categoria:

1967/68, 12 novembre 1967, 2-3 (Pascutti, Parola, Tentoria, Parola, Brenna)
1966/67, 26 febbraio 1967, 2-0 (Nielsen, Haller)
1965/66, 10 ottobre 1965, 1-3 (Vastola, Muzzio, Bagnoli, Muzzio)
1963/64, 14 aprile 1964, 2-1 (Nielsen, Perani, Muccini)
1962/63, 28 ottobre 1962, 4-1 (Pascutti, Bulgarelli, Janich, De Souza, Bulgarelli)
1961/62, 4 febbraio 1962, 2-0 (Gori, Nielsen)

Dopo un anno da comparsa a Bologna, oggi Federico Viviani guida la Spal (ph. Zimbio)

In una sfida che si perde ormai così prondamente nella notte dei tempi, è ovvio che i due tecnici attuali non possano avere precedenti incrociati ma stupisce la grande quantità di ex che oggi saranno a disposizione di mister Semplici. Addirittura doppia possibilità in porta visto che oltre ad Alfred Gomis (1 sola presenza in Coppa Italia in sei mesi di prestito nel 2016) il vice Giacomo Poluzzi è un ragazzo nato a Bologna e cresciuto nel settore giovanile rossoblù. La difesa può poi contare su Marios Oikonomou (75 gare e 4 gol dal 2014) mentre le chiavi del centrocampo sono in mano a Federico Viviani (17 partite e 2 gol l’anno scorso). In panchina poi ci sarà anche Mattia Vitale (ragazzo bolognese del 1997 rimasto a Casteldebole fino al 2011). Non riuscirà ad essere a disposizione per un problema fisico Sergio Floccari (23 presenze e 2 reti nell’anno solare 2016) mentre proverà a guadagnarsi spazio almeno a partita in corso Luca Rizzo (37 gare nelle ultime due stagioni). Curiosamente tutti questi ragazzi (eccetto Poluzzi) dodici mesi fa erano tutti tesserati del Bologna. Potremmo poi considerare ex a parti invertite anche Adam Masina che nel 2012/13 ha giocato 15 gare con la Giacomense, diventata la nuova Spal nell’estate successiva.

Infine qualche annotazione sull’arbitro odierno, il 39enne Marco Guida di Torre Annunziata. Con 107 direzioni di gara in Serie A alle spalle, ha collezionato precedenti positivi con il Bologna (5 vittorie rossoblù, 6 pareggi e solo 1 sconfitta) arbitrando invece solo una volta la Spal che nell’occasione fu sconfitta dall Pro Patria nel campionato di Lega Pro 2008/09.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *