Addio anche a Brienza, i gol dell’anno scorso sono già dimezzati


Con la cessione a sorpresa di Brienza il Bologna perde un altro protagonista della scorsa stagione: 14 gol su 33 sono già spariti e rischia anche Mounier. Dal fantasista anche 5 assist

– di Marco Vigarani –

Claudio Fenucci e Riccardo Bigon (ph. Schicchi)

Claudio Fenucci e Riccardo Bigon (ph. Schicchi)

L’anno scorso in Serie A nessun attacco è stato più stitico di quello del Bologna, nemmeno quelli delle tre formazioni alla fine retrocesse. I 33 gol complessivi realizzati dalla squadra inizialmente di Rossi e poi di Donadoni sono stati uno dei risultati peggiori d’Europa ed ovviamente l’infortunio patito da Destro ha contribuito pesantemente a raggiungere un traguardo così poco prestigioso. Quello che oggi stupisce è scoprire che, nonostante i proclami e la voglia di crescere nel tempo alzando l’asticella delle ambizioni, quel misero bottino è stato praticamente dimezzato nel corso della campagna di calciomercato estiva. Fenucci e Bigon, che hanno condotto evidentemente a braccetto questi mesi di trattative condividendo oneri ed onori, hanno infatti iniziato l’estate applaudendo le prodezze di Emanuele Giaccherini ad Euro 2016 in maglia azzurra senza avere la minima intenzione di confermarlo. Ecco così che la Pulce di Talla è finita al Napoli portando con sè i 7 preziosi gol che hanno contribuito in modo determinante alla salvezza dei rossoblù la scorsa stagione. Meno influente il gol di Matteo Mancosu realizzato all’esordio un anno fa contro la Lazio e perso concedendo all’attaccante di giocarsi le sue carte nel calcio statunitense con il Montreal Impact.

Franco Brienza in conferenza stampa a Castelrotto

Franco Brienza in conferenza stampa a Castelrotto

Arriviamo però alle ultime settimane del mercato ed ecco che nel giro di un weekend Luca Rossettini passa al Torino in cambio di una piccola plusvalenza e con lui se ne vanno altre 3 marcature ovvero il bottino più importante prodotto da un rossoblù non iscritto all’elenco degli attaccanti. Infine in queste ore l’ancor più sorprendente addio a Franco Brienza, titolare inamovibile in estate e lodato da mister Donadoni solo poche ore fa in conferenza stampa. L’esperto fantasista va a Bari nonostante il nuovo contratto firmato ad inizio luglio con il Bologna che così perde altre 3 reti dal povero totale dell’anno scorso. Il totale dei gol persi oggi è già a quota 14 e se pensiamo alle offerte pervenute e valutate per Anthony Mounier (a segno 4 volte nella stagione scorsa) ecco che il bilancio potrebbe aggravarsi ulteriormente. A meno di clamorosi colpi di mercato dell’ultimo minuto che vadano ad impreziosire notevolmente la rosa rossoblù, attualmente si fatica notevolmente a trovare una progettualità all’interno di questa gestione della rosa e diventa lecito chiedersi quanto Donadoni possa sentirsi tranquillo considerando che l’addio a Brienza sottrae anche 5 preziosi assist serviti lo scorso anno dal giocatore con il tasso tecnico sicuramente più elevato all’interno delle mura di Casteldebole.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *