Ai dettagli per Floccari e Zuniga, Ramirez chiude Calleri


Ormai tutto definito per Floccari, si continua a trattare per definire i dettagli del prestito di Zuniga. No a Santon ma anche a Calleri: Donadoni prefererirebbe il ritorno di Ramirez

– di Marco Vigarani –

Floccari escluso dai convocati del Sassuolo: è ad un passo dal Bologna (ph. Corriere dello Sport)

Accordo economico trovato con il Sassuolo per Sergio Floccari (ph. Corriere dello Sport)

La carrellata sul calciomercato rossoblù che apre questa nuova settimana non può che iniziare da Sergio Floccari, l’uomo che mister Donadoni attende da una settimana e che oggi o al massimo domani sarà ufficialmente il primo rinforzo del Bologna in questa sessione invernale di trattative. Il Sassuolo ha infatti già pronto il sostituto grazie all’accordo con la Juventus che porterà in neroverde l’ormai ex avellinese Trotta e pertanto deve solo risolvere le ultime pendenze economiche con il ragazzo prima di liberarlo. Ieri prima di Bologna-Chievo l’ad Fenucci ha dichiarato ironicamente che: “Erano stati fatti tutti i conti senza l’oste. Ma l’oste sono io“. In pratica l’accordo raggiunto ormai da settimane con il giocatore ha trovato nelle richieste economiche del Sassuolo un ostacolo più duro del previsto ma la volontà ferrea di Floccari e Donadoni ha portato al raggiungimento di un accordo da 500mila euro suddiviso in due rate. Ulteriore dimostrazione della definizione della trattativa è la permanenza di Mancosu in panchina ieri pomeriggio visto che l’ex attaccante del Trapani, promesso al Carpi, ha già la valigia pronta da un paio di giorni e raggiungerà la truppa di Castori non appena Floccari arriverà a Bologna con la possibilità di esordire già in Coppa Italia contro il Milan.

Negli ultimi due giorni il Bologna ha accelerato per Camilo Zuniga (ph. Zimbio)

Bologna vicino a Juan Camilo Zuniga: si tratta per la suddivisione dell’ingaggio con il Napoli (ph. Zimbio)

Proseguiamo quindi con Juan Camilo Zuniga che ieri ovviamente non era al Dall’Ara in quanto ancora tesserato del Napoli ma che entro poche ore dovrebbe mettersi a disposizione di Donadoni a Casteldebole. Smentite voci su un possibile problema di natura fisica, lo stesso presidente partenopeo De Laurentiis ieri ha chiarito lo stato della trattativa dicendo: “Giuntoli e Chiavelli  stanno lavorando sia col Bologna che con altri club, in modo tale da sistemare il calciatore“. L’altro club è la Roma che però è nettamente in ritardo nella corsa al laterale che, forte della stima del mister rossoblù, attende solo la definizione dei termini economici dell’accordo per mettersi in viaggio verso l’Emilia. In ballo c’è sempre la percentuale di ingaggio a carico di uno e dell’altro club con 1,5 milioni di euro da qui a giugno da dividere tra Bologna e Napoli con la quadratura del cerchio definibile su queste cifre: 60% a carico dei rossoblù e restante 40% per gli azzurri. A proposito di esterni, si allontana invece Davide Santon che gradirebbe una permanenza a Milano e che in ogni caso l’Inter cederebbe soltanto a titolo definitivo per monetizzare il trasferimento.

Gaston Ramirez (ph. Zimbio)

Gaston Ramirez può tornare al Bologna ma soltanto a parametro zero (ph. Zimbio)

Tornando infine al reparto offensivo con due nomi sudamericani chiudiamo con un aggiornamento su Gaston Ramirez e Jonathan Calleri. L’ex rossoblù lascerà sicuramente il Southampton con sei mesi di anticipo rispetto al termine naturale del suo contratto e già dalla scorsa estate il procuratore Pablo Bentacur ed il ds rossoblù Corvino stanno parlando di un suo possibile ritorno a Casteldebole. Nelle ultime tre stagioni e mezzo il ragazzo si è perso tra infortuni ed un minutaggio risibile ma a 25 anni appena compiuti ha ancora la possibilità di rilanciare la sua carriera: ne è convinto anche Donadoni che ha dato il suo assenso all’operazione dando il via alle trattative. È però indispensabile che il Southampton liberi Ramirez a parametro zero e che l’agente accetti di ribassare notevolmente le pretese contrattuali dai 3 milioni attuali: il Bologna oggi infatti offre meno della metà fino al 2019. Infine Calleri: la domenica è trascorsa senza novità, il termine indicato dal padre per trovare una soluzione non ha portato ad una svolta. Difficilmente l’argentino resterà al Boca ma oggi il Bologna è intenzionato a riempire la sua casella da extracomunitario con Ramirez, talento da riscoprire ma che risulta più interessante agli occhi di Donadoni.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *