Ajax, United, Celta e Lione: ecco le magnifiche quattro di Europa League


Dopo gare molto tese e combattute si è definito il quadro delle semifinaliste di Europa League: Ajax, United, Celta e Lione si contenderanno il titolo

– di Marco Vigarani –

Due gare ai supplementari ed una addirittura ai rigori: si può dire tutto tranne che i quarti di finale di Europa League non abbiano regalato sfide ricche di pathos e tensione. Le gare d’andata non avevano segnato in modo definitivo alcun doppio confronto e così le partite di ritorno si sono rivelate un vero e proprio gioco al massacro per tutte le otto contendenti rimaste.

La gioia di Rashford, autore del gol qualificazione dello United (ph. The Independent)

In teoria il compito più semplice poteva essere quello dell’Ajax, vincente 2-0 una settimana fa in casa contro lo Schalke, ma i tedeschi hanno sfiorato il clamoroso ribaltone dopo aver riagguantato la parità con un micidiale uno-due poco prima dell’ora di gioco. La rete del 3-0 di Caligiuri ai danni degli olandesi sembrava aver chiuso il discorso a maggior ragione stante l’espulsione nei tempi regolamentari di Veltman ma nel secondo overtime prima Viergever ha ridato speranza all’Ajax e poi Younes, proprio all’ultimo attacco disponibile, ha scaraventato nella porta dello Schalke il pallone del 3-2 che ha regalato l’accesso alla semifinale all’Ajax. La strada si era messa subito in discesa invece per lo United con il gol di Mkhitaryan dopo appena 10′ ma il pareggio dell’Anderlecht aveva stravolto i piani di Mourinho, tradito anche dall’infortunio di Rojo ma soprattutto da un evanescente Ibrahimovic poi sostituito per infortunio (si teme la rottura del crociato). Ecco però che al 107′ il giovane Rashford ha trovato la rete del 2-1, risultato poi immutato fino al triplice fischio finale che ha regalato agli inglesi il penultimo atto dell’Europa League 2016/17.

 

Il Lione va avanti grazie al rigore realizzato da Gonalons (ph. Goal.com)

Il Celta Vigo invece ha fatto fruttare al meglio la vittoria di una settimana fa per 3-2 sul Genk qualificandosi per la prima volta nella propria storia ad una semifinale di una competizione europea grazie al pareggio per 1-1 colto in Belgio. Le due reti sono state segnate a breve distanza nel secondo tempo con gli spagnoli, privati per infortunio del centravanti Guidetti, a difendere il risultato nella parte finale dell’incontro senza che il Genk riuscisse ad espugnare il fortino. Si è invece arrivati addirittura ai calci di rigore per ottenere una vincente tra Besiktas e Lione con i transalpini  ad aggiudicarsi il passaggio del turno. Ai primi dieci tentativi dal dischetto senza nemmeno un errore, hanno fatto seguito le due parate di Lopes che hanno consentito infine a Gonalons di prendersi la responsabilità di portare in semifinale i compagni. Definito il poker delle semifinaliste di Europa League, tocca ora all’urna di Nyon formare gli accoppiamenti.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *