Al via la campagna abbonamenti. Fenucci: “No a Sneijder”. Sparisce il logo classico dalla maglia


Nel corso della presentazione della nuova campagna abbonamenti l’ad Fenucci ha parlato anche di mercato. Svelata la nuova prima maglia

– di Marco Vigarani –

Presentazione della campagna abbonamenti 2017/18

Nella sala stampa del Dall’Ara questa mattina Claudio Fenucci ha introdotto con queste parole la nuova campagna abbonamenti: “Speriamo in un’annata piena di soddisfazioni, sappiamo che non sarà facile visto che almeno sette squadre hanno risorse superiori alla media della categoria ma la nostra strategia è chiara: migliorare la qualità della squadra e puntare sui giovani nel rispetto del degli investimenti del nostro azionista di riferimento. Verdi ha rinnovato da pochi giorni, Di Francesco ha sempre un sorriso per l’esperienza che sta vivendo qui e stiamo discutendo il prolungamento del contratto con Donadoni fino al 2019, mancano solo i dettagli per arrivare alla firma. Il claim ‘Siam sempre qua’ richiama un coro dei nostri tifosi che ci hanno sempre mostrato grande affetto e calore anche nei momenti di difficoltà. Speriamo di avere qualche abbonato in più magari sui puntando sui giovani ma la presenza media allo stadio tanto dipenderà dall’andamento della squadra. Il caso dei distinti? Abbiamo sempre voluto privilegiare gli abbonati consentendo loro di occupare i posti centrali riservando quelli laterali per iniziative promozionali”.

Destro presenta la nuova maglia con il logo modificato

Ecco anche le parole di Christoph Winterling, responsabile marketing: “Ringrazio i tifosi che hanno sempre sostenuto la squadra con sportività ed intelligenza. Siamo stati anche uno dei pochi club a mostrare una crescita nelle presenze allo stadio e ne siamo molto soddisfatti. In particolare speriamo di portare sempre più giovani che sono il futuro del nostro club. Parallelamente vorremmo aumentare il tempo di permanenza allo stadio con eventi che coinvolgano più a lungo i tifosi. Puntiamo come sempre sulle famiglie così come sulla possibilità di portare un amico allo stadio con iniziative appositamente studiate che valgono anche in caso di sottoscrizione per voucher. Vogliamo essere noi ad andare dai tifosi: per questo motivo abbiamo aperto un punto per sottoscrivere le tessere anche in Piazza Maggiore e renderli protagonisti come volti della campagna abbonamenti”.

L’amministratore delegato rossoblù ha poi parlato anche della prossima stagione: “Tutti noi vogliamo fare sempre meglio, abbiamo fatto ulteriori investimenti e completato probabilmente la squadra in attesa delle occasioni che si potrebbero presentare ad agosto. Mancanza di entusiasmo? A volte anche la stampa locale non aiuta a generarlo. L’obiettivo di minima è la salvezza come per tante altre squadre e poi vincere più partite, battere qualche grande team e scendere sempre in campo per fare qualcosa di più. Dovremo impegnarci tutti per dare delle soddisfazioni ai nostri tifosi: dirigenti, staff tecnico e giocatori. Mi fa piacere che sia introdotto il sistema VAR che ci permetterà di lavorare con maggiore serenità anche se non sarà un percorso facile”.

Adam Masina, modello per la nuova maglia

Anche il mercato è stato un argomento toccato da Fenucci che ha dichiarato: “Acquistare un grande nome? Aver tenuto i nostri giovani è già un bel segnale da dare alla piazza. Non c’è nessuna trattativa per Sneijder. Credo che sarà difficile trovare un giocatore come Dzemaili anche perché tecnico e ds stanno lavorando anche per avere una nuova impostazione tattica. Abbiamo ragazzi in esubero, alcuni non sono stati portati in Sardegna ma non vogliamo dare nessun messaggio. Qualcuno dovrà lasciarci anche per ragioni di lista ma partiranno tutti per Castelrotto. Forse qualche ragazzo arrivato nel mercato post promozione non ha ancora reso secondo le aspettative ma non vuol dire che non sia un buon giocatore”. Una battuta anche sullo stadio: “Stiamo procedendo con le valutazioni del caso anche sul piano economico finanziario visto che ricordo che il saldo netto sarà comunque negativo per il club. Non c’è una deadline perché tutto dipende dalle valutazioni immobiliari sulle aree compensative e dobbiamo anche trovare un impianto alternativo”.

A sorpresa poi è stata svelata la maglia casalinga per la prossima stagione che vede il ritorno del colletto bianco ma soprattutto la scomparsa del classico logo in favore di uno più moderno bianco e che certamente farà discutere ma che, va precisato, non sostituisce assolutamente lo stemma storico nell’identità d’immagine del club. A fare da modelli Masina e Destro con Fenucci che spende parole importanti per entrambi: “Sono contento che la maglia sia presentata da questi due ragazzi. Masina che vorrei poter vedere al Bologna per tutta la sua carriera, Destro è un investimento importante per tutto il nostro progetto e l’uomo a cui chiediamo di guidare la squadra in campo”. La prima risposta sul tema del nuovo logo che spetta a Fenucci: “Innovare sulle magliette è complicato, mi hanno detto che è una scelta fatta anche da altri club ed il nostro logo non cambia. Si tratta di una scelta di marketing”. Winterling poi specifica: “Continueremo ad usare il logo classico ovunque ma sulla maglia tanti club importanti hanno fatto la stessa scelta ottenendo buone risposte perciò abbiamo voluto dare un tocco di modernità alla nuova divisa”.

Print Friendly, PDF & Email



One thought on “Al via la campagna abbonamenti. Fenucci: “No a Sneijder”. Sparisce il logo classico dalla maglia

  1. Lucio Dal Rio

    Inaccettabile la trasformazione del logo stilizzato a discapito dei colori sociali. Non solo non la comprerei ma non la vorrei nemmeno regalata questa maglia. La campagna abbonamenti presenta volti rossoblu proprio per richiamare gli amanti di questi colori gloriosi per poi mettere sul cuore del calciatore un simbolo nel quale il tifoso non si riconosce. Se non è questo un autogol… vi prego fate qualcosa, poi questi geni che disegnano le maglie li pagano pure…. per favore, fate qualcosa. Anche i tifosi della Fortitudo la scorsa stagione scesero in campo per cambiare la ridicola canotta a pois. Dai, per favore c’è un limite a tutto. Weareone

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *