Alla scoperta del Frosinone di Stellone


Presentazione del Frosinone, prossimo avversario del Bologna, che nel diciottesimo turno di B sarà ospitato dai rossoblù al Dall’Ara sabato pomeriggio

– di Massimo Righi –

L'allenatore del Frosinone, Roberto Stellone (seriebnews.com)

L’allenatore del Frosinone, Roberto Stellone (seriebnews.com)

Cenni storici – Il Frosinone Calcio nasce nel 1912 ma nei primi decenni di vita, l’attività calcistica del club si svolse su livelli modesti. La divisione più alta nella quale ha giocato il club ciociaro è la serie B, serie in cui milita attualmente e che conquistò per la prima volta recentemente, nella stagione 2006/07, sotto la guida esperta di Ivo Iaconi, ora allenatore del Brescia. Fino alla stagione 2005 infatti, il club frusinate aveva preso parte solo a divisioni pari o inferiori alla Lega Pro, disputando ben 36 stagioni fra Promozione, la vecchia serie C e D. I colori sociali della squadra erano inizialmente il rosso e il blu, riprendendo i colori dello stemma municipale cittadino ma successivamente furono cambiati con il giallo e l’azzurro.

L’allenatore – La guida tecnica del Frosinone è affidata a mister Roberto Stellone. Romano, 37enne, si è ritirato dall’attività agonistica appena 3 anni fa, dopo una onorevole carriera che lo ha visto militare in squadre del calibro di Napoli, Torino e Genoa. Stellone è l’allenatore della squadra ciociara dal giugno 2012, essendo stato promosso dalla formazione Beretti del club. Dopo aver conquistato un settimo posto in Lega Pro due anni fa, l’anno scorso ha raggiunto la promozione in serie B dopo i playoff. Sebbene Stellone sia un estimatore del 4-3-3, utilizzato spesso l’anno scorso, nel corso della stagione attuale, ha per lo più optato per il 4-4-2, sfruttando la velocità degli esterni e la solidità dei centrali di centrocampo.

La squadra – Dopo la promozione in B ottenuta in giugno, il club si è rafforzato ottenendo il giovane Pigliacelli in prestito dal Parma per la porta, sempre dai ducali, è arrivato il centrale Schiavi da svincolato infine il centrocampista Musacci, anche lui in prestito. Per il reparto offensivo, il club ha puntato su Dionisi acquistandolo dal Livorno lo scorso luglio e autore di 6 reti sinora e sul ritorno di Masucci, dopo 3 anni passati al Sassuolo. Sono invece stati confermati altri giocatori come gli affidabili Ciofani e Russo in difesa, capitan Frara e Gucher a centrocampo, ma soprattutto il trio Ciofani-Soddimo-Curiale, autentici trascinatori della squadra con le loro prestazioni.

Formazione ideale – Considerando un ipotetico ma molto probabile schieramento sulla base di un 4-4-2, l’undici titolare ideale del Frosinone potrebbe essere il seguente (in maiuscolo i nuovi arrivati): PIGLIACELLI;  ZANON, SCHIAVI, Ciofani, Crivello; Gucher, MUSACCI, Soddimo, MASUCCI; DIONISI, Curiale.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *