Alla scoperta del Latina di Breda


Presentazione del Latina di mister Breda che domenica ospiterà il Bologna allo stadio “Francioni” per la prima volta nella storia

– di Massimo Righi –

Roberto Breda, tecnico del Latina

Roberto Breda, tecnico del Latina

Cenni storici – L’Unione Sportiva Latina Calcio, è nata nel 1945. E’ una società giovane come la sua città, fondata solamente nel 1932 sotto il governo fascista. La strada dei nerazzurri si sviluppa fra Prima Categoria e Dilettanti, con qualche apparizione in serie C, ma la continuità fra i professionisti arrivò verso la fine degli anni ’70. Il ritorno nei dilettanti avviene negli anni ’90 e dura per tutto il decennio. Dopo un breve ritorno in C, il club fallisce nel 2007 e vive una fase di transizione che vede ripartire il club dall’eccellenza, tornando fra i professionisti in Lega Pro nel 2010. Dopo tanti anni passati nelle divisioni inferiori, il Latina fa il passo più importante della sua storia venendo promosso in serie B a giugno 2013. Il primo campionato in serie cadetta termina con un sorprendente terzo posto, sfiorando l’impresa di centrare la serie A dopo aver perso i playoff promozione contro il Cesena.

L’allenatore – Alla guida tecnica del Latina c’è Roberto Breda, 45enne tecnico veneto, apprezzato centrocampista da fine anni ’80 a inizio anni 2000, con un’ampia militanza nella Salernitana. Breda ha da poco sostituito Mario Beretta alla guida dei laziali, riprendendosi la panchina lasciata a giugno, dopo la serie A mancata per un soffio. La carriera di mister Breda è iniziata solamente nel 2005, nemmeno dieci anni fa, dopo aver smesso con l’attività agonistica. È partito dalle giovanili della Reggina per poi allenare la prima squadra fino al 2012, con una parentesi di un anno a Salerno. Dopo l’amara esperienza di Vicenza terminata con l’esonero, Breda è passato al Latina nel settembre 2013, panchina lasciata a giugno e poi ripresa quattro giorni fa. Il modulo da lui prediletto è indubbiamente il 3-5-2.

La squadra – Il Latina ha cambiato diverse pedine in rosa rispetto alla scorsa stagione. Dall’Inter, fra i pali, è arrivato il giovane Di Gennaro, mentre in difesa sono stati firmati giocatori del livello di Dellafiore e Brosco, quest’ultimo riscattato dopo il prestito. A centrocampo si è attuato il maggior rinnovamento, dati gli arrivi di Viviani dalla Roma, Angelo e Valiani (ex Bologna) dal Siena e di Rossi dal Parma, che hanno portato classe ed esperienza alla folta mediana laziale. In attacco infine, sono giunti acquisti importanti come quelli di Pettinari dal Crotone, del gioiellino Petagna in prestito dal Milan e dell’esperto Sforzini dal Pescara.

Formazione ideale – Il Latina si schiera sul 3-5-2 e l’idea di formazione è la seguente, con Sforzini a giocarsi un posto in attacco fra Petagna e Paolucci. Ecco l’undici titolare (in maiuscolo i nuovi arrivati): DI GENNARO; BROSCO, Cottafava, DELLAFIORE; ANGELO, VALIANI, VIVIANI, Crimi, ROSSI; PETAGNA, Paolucci.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *