Alla scoperta del Perugia di Camplone


Il Perugia di mister Andrea Camplone sarà il primo avversario del Bologna nella serie B 2014/15. Scopriamo nel dettaglio il club umbro

 di Massimo Righi

Storia recente – Negli ultimi 9 anni, il Perugia Calcio ha subito alcune vicissitudini. Nel 2005 infatti, il club venne escluso dal campionato di B 2005/06 per problemi economici e fu l’inizio di un calvario. Sebbene grazie al Lodo Petrucci il club riuscì ad iscriversi alla C1, la nuova società non riportò il club in serie B, rimanendo in Lega Pro ma non riuscendo ad evitare il fallimento nel 2010, avvenuto a seguito dell’accoglimento dell’istanza presentata da alcuni giocatori. Inoltre, il Tribunale di Perugia revocò l’affiliazione al club umbro. Col nuovo cambio di proprietà dopo un anno di D, il Perugia tornò tra i professionisti e iniziò una scalata che nel giro di due anni ha riportato i Grifoni nella serie cadetta.

Il Perugia si affida a mister Camplone per consolidarsi

Il Perugia si affida a mister Camplone per consolidarsi

L’allenatore – L’allenatore del Perugia è Andrea Camplone. Abruzzese di Pescara, è un ex difensore classe ’66 che ha iniziato la carriera in panchina nel 2002 nel Penne, in Eccellenza. La chance fra i professionisti capitò nel 2006 con il Lanciano in C1, dove nonostante l’esonero ed il richiamo, portò in salvo i rossoneri. Dopodiché la sua carriera proseguì fra Martina, Cavese, Benevento e di nuovo Lanciano, prima di approdare al Perugia nel 2012. Il suo credo tattico si plasma su un dinamico e spregiudicato 4-3-3 tutto intensità, gioco sulle fasce ed inserimenti.

Calciomercato – Dopo l’approdo in B, il ds del Perugia, peraltro ex rossoblù, Roberto Goretti ha apportato diversi cambiamenti alla rosa perugina. Rientrati alla base ben 12 prestiti, fra i quali spiccano Scognamiglio e Sini in difesa, Moscati a centrocampo, Eusepi (13 reti l’anno scorso) ed Insigne in attacco, il Perugia ha lavorato in funzione del salto di categoria. In difesa, gli arrivi di Goldaniga, Del Prete e Crescenzi, garantiranno agli umbri dei giocatori che hanno già fatto la B; a centrocampo, gli arrivi dei gioiellini Verre e Fossati da Udinese e Milan, rappresentano due colpi notevoli in termini di talento, a cui si affiancherà l’esperienza di Giacomazzi (37 anni) e dell’ex Roma Taddei (34). In attacco, oltre al promettente Parigini arrivato dal Torino, Goretti ha firmato Falcinelli, già protagonista in Coppa Italia, il 25enne ceco Rabusic in prestito dal Verona e quel Davide Lanzafame da rilanciare dopo la vicenda del calcio scommesse, che lo terrà fuori dal gioco fino a novembre.

Probabile Formazione – Il Perugia dovrebbe quindi schierarsi con un arrembante 4-3-3 (in maiuscolo i nuovi), con: PROVEDEL; Comotto, GOLDANIGA, CRESCENZI, DEL PRETE; TADDEI, GIACOMAZZI, VERRE; LANZAFAME, RABUSIC, FALCINELLI. All. Camplone

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *