Anche il Dall’Ara tra gli stadi per le Olimpiadi 2024


Nell’elenco degli undici stadi che potrebbero ospitare le gare delle Olimpiadi del 2024 compare anche il Dall’Ara di Bologna. La ristrutturazione deve iniziare entro un anno

– di Marco Vigarani –

Stadio Dall'Ara

C’è anche lo stadio Dall’Ara nell’elenco degli impianti scelti per ospitare le gare delle Olimpiadi 2024

La candidatura di Roma per ospitare le Olimpiadi del 2024 prosegue la sua corsa sospinta dal presidente del comitato promotore Luca Cordero di Montezemolo e dal numero uno del CONI azzurro Giovanni Malagò. Proprio quest’ultimo ieri ha reso noto l’elenco degli undici stadi che sarebbero la sede delle gare del torneo di calcio in caso di assegnazione della manifestazione all’Italia: Palermo, Firenze, Udine, Bologna, Genova, Verona, Torino, Bari, Napoli, Milano e Roma. Così come la possibilità di realizzare le Olimpiadi in Italia è ancora un sogno, altrettanto teorica è anche tale lista che potrebbe prevedere tagli ed accorpamenti ad esempio tra Udine e Genova, tra Bari e Palermo o tra Bologna e Firenze ma in generale si tratta del medesimo elenco che fu presentato in occasione dei Mondiali del 1990. “In questo momento – ha precisato ulteriormente Malagògli stadi in Italia che hanno i requisiti sono solo quattro: l’Olimpico dove faremo l’ultimo intervento per ospitare un girone degli Europei 2020, lo Juventus Stadium che di recente ha ospitato una finale di Europa League, San Siro che ospiterà a maggio la finale di Champions e il Friuli“. Ovviamente in questo ulteriore elenco non compare il Dall’Ara di Bologna che è ancora oggetto di studi e valutazioni da parte del club rossoblù che nelle prossime settimane avrà una serie di colloqui decisivi con la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici, potendo contare su un supporto importante e convinto da parte del Comune. In ogni caso l’inserimento dell’impianto felsineo nell’elenco è un piccolo punto in più che fa sperare nella scelta di ristrutturare l’attuale casa del Bologna piuttosto che costruire da zero un nuovo stadio altrove. Non bisogna infatti dimenticare che le Olimpiadi del 2024 sono ovviamente molto lontane nel tempo, ma in realtà la candidatura andrà ufficializzara entro febbraio 2017, data limite per il progetto tanto per il nuovo stadio della Roma quanto per le ristrutturazioni degli altri impianti.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *