Arsenal secondo, City in Champions. Paura per errore a Manchester


L’Arsenal si prende il secondo posto ai danni del Tottenham e il City va in Champions ma domina il rinvio della gara di Manchester per un errore

– di Marco Vigarani –

Allarme a Manchester per una presunta bomba e Old Trafford evacuato (ph. Reuters)

Allarme a Manchester per una presunta bomba e Old Trafford evacuato (ph. Reuters)

Manchester e l’Inghilterra hanno vissuto ore di terrore ieri pomeriggio e con loro tutta l’Europa che, sempre all’erta sul fronte terrorismo, si appresta ad ospitare una manifestazione sportiva importante come Euro 2016 in un Paese già funestato da assalti e kamikaze come la Francia. Nel prepartita di United-Bournemouth è stato notato da diversi tifosi nei bagni dell’Old Trafford un telefonino collegato ad un tubo e così è scattata prontamente la procedura d’emergenza per sospetta bomba portando all’immediata evacuazione dell’impianto che ospitava già 20mila persone. Messa in sicurezza l’area in pochi minuti, gli artificieri hanno fatto brillare il marchingegno a distanza comprendendo la totale assenza di pericolosità dello stesso. Nelle ore successive la polizia ha poi ammesso candidamente che non si trattava in realtà di una bomba ma soltanto di un dispositivo dimenticato in occasione di un’esercitazione anti terrorismo. Tanto rumore per nulla ma sicuramente la macchina organizzativa britannica ha dimostrato di saper far fronte in tempi rapidi e con efficienza ad un eventuale allarme. Per la cronaca la gara, ormai inutile ai fini della classifica, è stata posticipata a domani sera.

L'Arsenal chiude la Premier al secondo posto con una tripletta di Giroud (ph. Zimbio)

L’Arsenal chiude la Premier al secondo posto con una tripletta di Giroud (ph. Zimbio)

Potendo fortunatamente parlare senza ansia di questioni di campo, dall’ultimo turno emerge soprattutto il balzo dell’Arsenal che, guidato dalla tripletta di Giroud nel 4-0 sull’Aston Villa, si è preso il secondo posto ai danni del Tottenham, annientato a sorpresa per 5-1 dal già retrocesso Newcastle. La vera notizia però è la qualificazione matematica del City alla prossima Champions League che farà sicuramente felice il nuovo tecnico Guardiola: il pareggio per 1-1 in casa dello Swansea rende praticamente impossibile la rimonta allo United che dovrebbe vincere con 19 gol di scarto il recupero contro il Bournemouth. I Red Devils così, esclusi per la seconda volta negli ultimi tre anni dalla Champions, dovranno accontentarsi dell’Europa League ovvero il traguardo festeggiato dal Southampton grazie al successo per 4-1 su un Crystal Palace completamente focalizzato sulla finale di FA Cup contro il Liverpool (fermato sull’1-1 dal West Bromwich). Dall’esito di quella gara e del recupero di domani dipende anche il futuro del West Ham, sconfitto dallo Stoke nell’unica altra gara che si è conclusa con un vincitore visto che Watford-Sunderland e Chelsea-Leicester sono finite salomonica in parità.

Risultati
Swansea-Manchester City 1-1
Southampton-Crystal Palace 4-1
Arsenal-Aston Villa 4-0
Watford-Sunderland 2-2
Everton-Norwich 3-0
Stoke City-West Ham 2-1
Manchester United-Bournemouth RINVIATA
Newcastle-Tottenham 5-1
West Bromwich-Liverpool 1-1
Chelsea-Leicester 1-1

Classifica
Leicester 81; Arsenal 71; Tottenham 70; Manchester City 66; Southampton, Manchester United 63; West Ham 62; Liverpool 60; Stoke City 51; Chelsea 50; Everton, Swansea 47; Watford 45; West Bromwich 43; Crystal Palace, Bournemouth 42; Sunderland 39; Newcastle 37; Norwich 34; Aston Villa 17.
(Manchester United e Bournemouth una partita in meno)

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *