Assenze in Serie A: Bologna quinto per turni persi e primo per infortunati


Analisi completa delle assenze accumulate in Serie A con il Bologna primo per numero di infortunati, secondo per squalifiche e quinto per turni persi

– di Marco Vigarani –

L’analisi di ieri sugli infortuni che hanno riguardato il Bologna in questa stagione confrontati con quelli dell’anno passato ha portato naturalmente a chiedersi di inserire i rossoblù in un quadro complessivo che paragonasse la realtà di Casteldebole a quella delle altre diciannove squadre di Serie A. Nell’impossibilità di avere un resoconto veramente esaustivo sull’annata di ogni formazione, ci si può però basare sul numero di assenze accumulate per tracciare una panoramica abbastanza precisa.

Il ko di Montolivo in azzurro è costato caro al Milan (ph. Ansa)

Infortuni – Contando esclusivamente il numero di turni di campionato persi a causa di qualche infortunio, scopriamo che il Bologna occupa il settimo posto in Serie A con 108 giornate superando di poco il Cagliari (105) e posizionandosi subito alle spalle della Juventus (111). Guida questa speciale graduatoria il Pescara a quota 141 tallonato dal Sassuolo (139) e dal Palermo (137) ma subito sotto troviamo anche due top team come Milan e Roma a testimonianza del fatto che gli infortuni possono colpire davvero chiunque a prescindere dalla posizione di classifica con i rossoneri particolarmente iellati per aver perso a lungo prima Montolivo poi Bonaventura. Ci sono infatti anche casi di realtà decisamente fortunate sul piano fisico che si trovano però a serissimo rischio retrocessione come il Crotone che finora ha collezionato appena 37 giornate di assenza per infortunio. Meglio dei calabresi hanno però fatto a Firenze con appena 36 turni ko in rosa. Anche l’età media delle squadre non sembra essere un fattore discriminante visto che il Bologna è la seconda squadra più giovane del campionato proprio alle spalle del Crotone. Eppure i rossoblù hanno superato tutte le altre formazioni per numero di atleti colpiti da un qualche infortunio: sono infatti ben 23 i rossoblù che finora hanno perso almeno una giornata di campionato (secondo il Pescara, terze Cagliari e Udinese).

Gastaldello lascia il campo dopo essere stato espulso (ph. Corriere di Bologna)

Squalifiche – Se si parla di assenze però diventa naturale andare a contare anche quelle dovute ai turni di squalifica comminati dal Giudice Sportivo. Anche se il Bologna è nettamente la squadra che ha collezionato più espulsioni, viene superato sul filo di lana dal Genoa nel numero di giornate perse: i liguri arrivano a 21 mentre invece gli emiliani sono attualmente fermi a 20. Anche in questo caso la classifica della Serie A non trova grande corrispondenza nel posizionamento delle squadre pur notando che sei delle prime dieci formazioni sono sotto la doppia cifra nelle gare perse per squalifica. Le più virtuose? Udinese e Roma a quota 5 ovvero un quarto rispetto al Bologna. Andiamo quindi infine a combinare i due dati raccolti per avere un quadro completo delle assenze che hanno finora caratterizzato la Serie A 2016/17. Tra infortuni e squalifiche la squadra più bersagliata è stata il Pescara con 153 gare perse, seguita a breve distanza da Palermo (150) e Sassuolo (149). Non troppo distante troviamo il Bologna, quinto a quota 128 turni di assenza complessivi che possono essere un buono spunto tanto per lo staff tecnico quanto per quello sanitario in vista del prossimo anno. Anche se collezionare poche assenze non sempre vuol dire avere un vantaggio sugli avversari visto che la formazione che complessivamente ha perso meno giornate è il Crotone (46).

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *