Assist vincenti per Meggiorini, Taider e Belfodil


Niente gol per gli ex rossoblù in Italia in una giornata che vede però trasformarsi in preziosi assistman Meggiorini, Taider, Belfodil e Della Rocca. Ancora un grande Viviano, i peggiori sono Britos e Romanò

– di Marco Vigarani –

Riccardo Meggiorini è alla sua prima stagione al Chievo (ph. Zimbio)

Due assist vincenti per Meggiorini contro il Genoa (ph. Zimbio)

Pur non vedendo brillare alcun goleador, la giornata appena conclusa in Serie A ha regalato qualche gioia ad ex rossoblù decisamente inattesi. Il protagonista è sicuramente Riccardo Meggiorini, attaccante del Chievo, che ha confezionato due assist perfetti per altrettanti gol segnati dal compagno Paloschi nel colpaccio dei gialloblù contro il Genoa. Due assist anche in Sassuolo-Parma: gli autori sono gli ex compagni di squadra Ishak Belfodil e Saphir Taider anche se la gara è stata dominata dai neroverdi. Ancora una volta assolutamente decisivo il portiere Viviano mentre invece un palo ha fermato l’attaccante Gabbiadini e hanno disputato ottime gare in copertura sia il veronese Moras che il cesenate Mudingayi. Tra gli ex rossoblù bocciati di giornata troviamo i palermitani Terzi e Maresca ma soprattutto il difensore Britos che spalanca ingenuamente a Toni la via del gol in occasione del vantaggio del Verona al San Paolo.

Alessandro Frara torna al gol con il Frosinone (ph. Repubblica)

Buon impatto di Frara che però causa il rigore del 3-3 finale (ph. Repubblica)

La Serie B si presenta avara di emozioni visto che la prestazione più rilevante è quella di Alessandro Frara, subentrato nel Frosinone in vantaggio 3-2 sull’Entella: il capitano ciociaro si rende pericoloso in due occasioni prima di commettere il fallo da rigore che conduce i liguri alla parità al 92esimo. Entrano a partita in corso anche Pasquato che sbaglia un gol a porta vuota e Capello al quale viene concessa tutta la ripresa, ma entrambi deludono le aspettative dei propri tecnici. Ritorno infine al Dall’Ara da avversario per il terzino modenese Rubin che si guadagna un’onesta sufficienza senza commettere sbavature in copertura ma anche senza incidere in fase offensiva. Nel Livorno che affonda a La Spezia prova a salvarsi solo Siligardi pur senza incidere mentre invece Di Gennaro e Gillet concludono senza gol la sfida Vicenza-Catania anche se il centrocampista impegna il portiere belga fino a pochi minuti dal triplice fischio finale.

Massimo Loviso, regista del Gubbio (ph. Gubbio)

Massimo Loviso, regista del Gubbio (ph. Gubbio)

Scendendo quindi il Lega Pro troviamo finalmente una gara convincente di Luigi Della Rocca che serve l’assist per il pareggio del Novara in trasferta sul campo del SudTirol ma la prestazione complessivamente migliore è quella di Loviso, regista del Gubbio che conclude 2-2 la sfida contro l’Ascoli. Si riscatta dall’errore della settimana scorsa Pedrelli e torna ad ottimi livelli anche Mingazzini, mediano della Lucchese e migliore in assoluto nella vittoria sul Forlì. Passando alle note negative troviamo Yaisien che non ripete la prodezza della settimana scorsa, Moscardelli ormai a secco di gol da quasi un mese ma soprattutto il centrocampista Romanò, autore di una prova indecente con la maglia del Prato e sostituito addirittura prima dell’intervallo dal tecnico del Prato che incassa quattro gol in casa contro il Pontedera.

 

TOP FLOP
Meggiorini – non brilla come goleador ma almeno si ricicla come uomo assist e si vendica di un Genoa che non ha mai creduto in lui Britos – incredibile la leggerezza con cui lascia Toni libero di siglare il gol dell’1-0: dopo tanti anni, ancora non brilla per concentrazione
Taider – il suo assist per Sansone avvia la goleada del Sassuolo sul malcapitato Parma, partita ad ottimo livello Pasquato – il gol che sbaglia nel finale di gara a porta completamente vuota è un errore davvero clamoroso
Viviano – protagonista di una splendida prestazione anche contro la Roma, è una certezza per la Sampdoria Romanò – in una gara in cui tutto il Prato sbanda, lui è talmente deleterio da non concludere neanche il primo tempo in campo

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *