Azzurri all’estero: il risveglio di Gabbiadini e il solito inarrestabile Zaza


Ritorna il campionato dopo la pausa per le nazionali e gli azzurri, e i possibili, che giocano all’estero si rimettono in discussione con le prestazioni nei loro club. C’è chi ritorna al gol, chi si ferma, e chi non ha mai smesso di segnare

-di Giuseppe Cambria-

Un Simone Zaza inarrestabile in questo avvio di campionato, sempre a segno con il suo Valencia nelle ultime quattro giornate di campionato (ph. Zimbio.com)

Una maglia azzurra che non meritava, dopo un intenso periodo di magra, ma che forse gli è servita da sveglia. In Inghilterra Manolo Gabbiadini torna finalmente a giocare e a segnare. Partenza da titolare ed è lui da solo a tenere a galla un Southampton inceppato, con una doppietta che sigilla il pareggio casalingo contro il Newcastle dell’ex allenatore del Napoli Rafa Benitez. L’attaccante italiano cerca fin dall’inizio, con grinta, il gol, che non arriva da sei giornate di campionato. La rete, per il pareggio dell’1-1, arriva al 49’ con uno smarcamento da grande centravanti e un sinistro che passa sotto le gambe del difensore avversario e si piazza all’angolino, sul palo del portiere. La seconda, per il pareggio finale del 2-2, arriva invece su rigore, procuratoselo lui stesso, al 75’.
Chi non ha bisogno di svegliarsi invece è Simone Zaza, possibile sostituto dell’infortunato Andrea Belotti nell’ultima uscita della nazionale ma scartato comunque dal C.t. Ventura, un altro che dovrebbe darsi una svegliata. L’ex juventino segna ancora, per l’ennesima volta, il suo nome nel tabellino marcatori all’ 88’, con un sinistro potente che passa sotto le gambe del portiere avversario, nel quinto gol messo a segno dal Valencia nella vittoria larga fuori casa contro il Betis Siviglia, finita 3-6. Degli altri azzurri all’estero, reduci dall’ultima deludente partita della nazionale italiana, troviamo Davide Zappacosta, entrato al 40’ del primo tempo in un Crystal Palace- Chelsea che vede uscire la squadra di Antonio Conte con le ossa rotte: sconfitta pesante per 2-1. Mattia Darmian rivede invece il campo da titolare con il Manchester United nella delicata sfida in trasferta con il Liverpool conclusasi con un pareggio senza reti. Giornata negativa invece per Mario Balotelli che a sorpresa si ferma, rimanendo a secco, insieme al suo Nizza, che perde fuori casa contro il Montpellier. Ma per lui c’è ancora il turno di Europa League per potersi riscattare.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *