Azzurri all’estero: la Francia incorona Verratti


Continua la nostra rubrica dedicata ai potenziali azzurri impegnati nei campionati esteri: Verratti eletto miglior straniero della Ligue One, mentre continua il caso El Shaarawy, che potrebbe tornare

– di Calogero Destro –

Ancora a secco in Ligue 1, El Shaarawy potrebbe far ritorno in Italia a gennaio: lo cerca la Lazio (ph. direttanews)

Ancora a secco in Ligue 1, El Shaarawy potrebbe far ritorno in Italia a gennaio: lo cerca la Lazio (ph. direttanews)

Antonio Conte continua a monitorare tutti i potenziali calciatori che potrebbero essergli utili all’Europeo francese: oltre ad un nucleo ben definito e consolidato, infatti, il commissario tecnico deve ancora riempire almeno sei o sette caselle, in cui potrebbero rientrare anche alcuni degli azzurri che militano nei campionati esteri. Ecco com’è cambiato durante la settimana il borsino degli italiani che giocano oltre i confino nazionali.

Pellé stenta, Darmian out – In Premier League continua il momento nero per il Southampton di Pellé, che cade (1-0) contro il Crystal Palace e rimane impantanato a centro classifica. L’attaccante leccese non si sblocca, ma rimane comunque un punto fermo della nazionale di Conte. E non c’è pace neppure per il Manchester United, che privo, tra gli altri, di Darmian,  crolla contro l’ammazza-grandi  Bournemouth ed è sempre più in crisi. Annata finora da dimenticare per i “reds”, ma c’è tempo per riprendersi e togliersi delle soddisfazioni e se non bastasse, per l’ala azzurra, ce ne sarà anche a Giugno.

Premiato Verratti, Sirigu si sfoga – Momenti agli antipodi per Marco Verratti e Salvatore Sirigu: mentre il gioiellino abruzzese ha spodestato Ibrahimovic del titolo di miglior giocatore straniero in Ligue One dopo tre anni consecutivi, il portiere ex Palermo, dopo la seconda presenza stagionale in Coppa di Francia, si è tolto qualche sassolino: ” Non è stato un periodo facile per me, non giocare non piace a nessuno, Io ho tentato di far ricredere il mister durante questi mesi, facendo il massimo in allenamento ma non è bastato. Adesso sia io che la società faremo le nostre considerazioni per il bene di entrambi”. Intanto il Parco dei principi lo applaude, in quello che oltre ad essere un atto di riconoscenza significativo, potrebbe essere anche il suo ultimo saluto al popolo parigino. Non dissimile a quella di Sirigu, diventa sempre più problematica la situazione di El Sharawy, che con gli appena ‘187 minuti giocati e l’ultima esclusione dalla lista per la debacle in Coppa contro il Bordeaux, sembra essere sul piede di partenza: per lui si parla della Lazio, dove potrebbe trovare più spazio e di un eventuale scambio con Keita Balde, che piace molto al tecnico Jardem.

Mls in vacanza, basse possibilità per Okaka e Criscito – Giovinco e Pirlo: per i due calciatori migrati in Mls, da qui a Giugno, potrebbe succedere tutto e il contrario di tutto, difficile dire se all’Europeo ci saranno entrambi, uno dei due o, un po’ a sorpresa, nessuno degli ex Juve. Al momento Giovinco dovrebbe far parte della spedizione azzurra, mentre sono più basse le percentuali del regista. In Belgio non brilla Okaka, che rimane fermo a 7 reti in Jupiler Pro League  ed ha basse percentuali di rientrare nella lista definitiva dei 23. Dalla Russia intanto, lancia segnali d’amore Criscito, che con l suo Zenit insegue la testa della classifica ma che non disdegnerebbe un ritorno Italia e schiaccia l’occhio al Napoli.

Questo, ad oggi, il borsino dei potenziali azzurri all’estero:

Pellé 99%, Darmian 99%, Verratti 99%, Sirigu 75%, El Sharawy 70%, Giovinco 80%, Pirlo 50%, Okaka 15%, Criscito 5%

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *