Azzurri all’estero: non c’è 3 senza 4, Mario Balotelli è ancora decisivo


Prima dell’ultimo impegno alle porte del natale, tra gli azzurri all’estero fa parlare ancora di sé Balotelli, che arriva al quarto gol consecutivo in campionato, e Grifo in Bundesliga con assist pesanti

-di Giuseppe Cambria-

Un Balotelli natalizio mette a segno contro il Bordeaux la quarta rete consecutiva in campionato (ph. Zimbio.com )

Il natale è alle porte e saranno tanti i desideri dei giocatori italiani che giocano nei campionati esteri: da chi sogna di continuare a segnare con continuità a chi vuole più minuti nelle gambe con la propria squadra. Desideri a metà per Davide Zappacosta e Manolo Gabbiadini che si incrociano nell’ultimo turno di campionato, ma non si sfiorano in campo per questione di minuti. Il primo gioca gli ultimi 10 minuti di partita, subentrando a Victor Moses, mentre l’ex Napoli parte titolare, contro i Blues, ma esce nella prima metà della ripresa, al 61’. Scontro italiano saltato e risultato finale di 1-0 per i ragazzi di Antonio Conte ai danni del Southampton. Tribuna per Matteo Darmian che a questo punto sotto l’albero vorrà trovare almeno la panchina nel Manchester United di José Mourinho. In Liga invece pesa l’assenza di Simone Zaza, squalificato per somma di ammonizioni, che sembra incidere sulla clamorosa sconfitta in trasferta del Valencia contro il piccolo Eibar. Bell’assist di natale nella Bundesliga tedesca per Vincenzo Grifo. L’esterno, entrato a partita in corsa, al 70’, otto minuti dopo, mette al tiro, sulla sinistra, il compagno di squadra Raffael che mette a segno il gol del 2-1. La partita si chiuderà 3-1 per il Borussia Moenchengladbach. Sembra che Grifo sia più incisivo quando entra dalla panchina, ma la titolarità fissa in ogni partita è sempre un bel regalo. Si chiude con Mario Balotelli a forza quattro. Il centravanti italiano decide la partita contro il Bordeaux (e non gioca nel turno infrasettimanale chiusosi per il Nizza in pareggio). Dopo aver sfiorato il gol qualche minuto prima, al 36’ è tutto facile per il tap in vincente davanti la porta, con un assist di testa rocambolesco di Pierre Lees Melou. Nessuna esultanza, ma numeri notevoli: 10 reti in campionato. Per adesso i gol non mancano sicuramente a super Mario, il quale, sotto l’albero, forse dovrà sperare di trovare solo un po’ di pace e tranquillità.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *