Azzurri all’estero: Pellè ancora a secco, Verratti super


Continua la nostra rubrica dedicata ai potenziali azzurri impegnati nei campionati esteri: Pellè non brilla in Premier, si riprende il Man United di Darmian, mentre, a parte Verratti, Francia indigesta per gli italiani

– di Calogero Destro –

Antonio Conte in conferenza stampa

Antonio Conte in conferenza stampa

Per Antonio Conte la strada verso le convocazioni per l’Europeo di Francia, in programma il prossimo Giugno, si fa sempre più dura, sia per l’avvicinarsi degli ultimi test utili (in programma il 24 e il 29 Marzo rispettivamente contro Spagna e Germania) che gli permetteranno di valutare al meglio un nucleo di giocatori ormai quasi del tutto consolidato, sia per la non moltissima scelta che, al momento, si presenta all’ex tecnico della Juve fra i giocatori offensivi, in particolare delle prime punte. La situazione dei potenziali azzurri all’estero, intanto, è sempre in evoluzione e il Ct continua  a monitorarla con estrema attenzione.

Premier: Pellé ancora a secco, Darmian batte un colpo – Stenta a decollare la stagione del Southampton, e con essa quella di Graziano Pellé, che rimane impantanato a centro classifica con i suoi “Saints” e in basso fra i marcatori della Premier (appena sei reti per quello che dovrebbe essere il bomber titolare della nazionale). Batte un colpo invece lo United di Darmian, che disputa una buona partita nella vittoria interna dei “Reds” contro lo Swansea e ci sarà di certo fra i 23 di Conte.

Ligue One a chiaroscuro – In Francia continua a brillare la classe di Marco Verratti, pilastro inamovibile del Psg e della nazionale, che appena di ritorno dalle vacanza scodella l’assist decisivo per Ibrahimovic nei trentaduesimi di Coppa di Francia contro il Wasquehal. Ma il rapporto degli italiano con la Francia mostra più lati negativi e non porta altre buone notizie per la nazionale: la situazione di Sirigu ed El Sharawy, infatti, è diventata insostenibile. Al “farone” è stato già comunicato dalla società monegasca che non metterà più piede in campo invitandolo a cercarsi un’altra destinazione, soluzione condivisa ed imprescindibile se vuole provare a raggiungere gli Europei (Roma, Lazio e Genoa sono già da tempo sulle sue tracce). Per il portiere sardo, invece, l’incresciosa situazione (panchina perenne ed indigesta alle spalle di Trapp) si protrae da troppo tempo e il mercato di Gennaio potrebbe essere la perfetta occasione per cambiare aria e confermare senza ombra di dubbio la maglia azzurra di vice Buffon.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *