Azzurri all’estero: Zaza e Balotelli, i gemelli italiani del gol divisi dai Pirenei


Sono i due attaccanti italiani a far sentire la loro mancanza alla nazionale italiana a suon di raffica di gol: quattro nelle ultime due giornate per Zaza, quattro nelle ultime tre per Super Mario

-di Giuseppe Cambria-

Questa, per Mario Balotelli, potrebbe essere la stagione buona per ritornare al centro dell’ attacco della nazionale italiana (ph. Zimbio.com)

Parole già scritte, già dette. Si ripete tutto come in un déjà vu. Invece è tutto vero. Continuano a segnare sempre loro. Loro meritano, in questo momento, di stare nell’appello per le prossime convocazioni nella nazionale del C.t. Giampiero Ventura: Simone Zaza e Mario Balotelli. Il primo resta sulla scia dello scorso turno di campionato e mette a segno il suo quarto gol in due partite. Quello in trasferta contro il Real Sociedad è addirittura decisivo per la vittoria finale del Valencia per 3-2. Tiro forte centrale in corsa che prende contro tempo il portiere avversario. Gol pesante: gol di cui l’Italia ha bisogno, ora più che mai. Il secondo invece dà il LA al recupero in extremis del match casalingo che il Nizza stava per regalare all’Angers. La squadra rossonera, passata velocemente in un passivo pesante (0-2), è ripartita grazie al gol su rigore del solito scatenato Mario Balotelli al 39’. Rigore freddo e chirurgico: marchio di fabbrica di Super Mario. Giovedì bisognerà ripetersi in Europa league contro il Vitesse. Panchina invece per Davide Zappacosta nel match del Chelsea in trasferta, giocato e dominato contro lo Stoke City – stop dovuto probabilmente all’impegno infrasettimanale di Champions League– e per Manolo Gabbiadini, che entra in campo solo al 73’ ma non serve a impedire la sconfitta casalinga contro il Manchester United per 0-1. Red Devils che invece lasciano direttamente in tribuna l’altro terzino della nazionale italiana: Matteo Darmian. Ritorna in campo invece, dopo la lunga squalifica, Marco Verratti che si ferma sullo 0-0 con il suo Paris Saint German in trasferta a Montpellier, e che si prepara anche per l’impegno ostico di Champions contro il Bayern Monaco. Alcuni dei nostri italiani all’estero hanno ancora delle gare internazionali pesanti da giocare (tra Europa League e Champions League) per potersi mettere ulteriormente in mostra. Chissà se Ventura sarà lì a guardarli. Intanto Zaza e Balotelli sembrano una certezza per adesso e a dividerli restano solo i Pirenei e una possibile futura convocazione nella nazionale italiana.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *