Azzurri all’estero: Zaza riutilizza la “testa” e torna a segnare, Balotelli di nuovo in gol


Le ultime giornate dei campionati esteri vedono il ritorno al gol di Simone Zaza e la terza rete consecutiva in campionato di superMario Balotelli. Deludono ancora tutti gli altri

Mario Balotelli mette a segno la terza rete consecutiva su tre partite e la numero nove, in totale, del suo campionato (ph. Zimbio.com)

Troppo tempo lontano dal gol per una punta come lui. In avanti, all’estero, le certezze di realizzazione sotto porta non mancano. Torna a segnare il tabellino marcatori, dopo turni di digiuno, Simone Zaza che sblocca la partita del Valencia in casa contro il Celta Vigo. 2-1 finale per i padroni di casa. Quella del centravanti azzurro è la prima rete del match, che arriva al 28’: un’incornata di testa su calcio d’angolo che batte il portiere Ruben Blanco. Zaza rimette così la testa al posto giusto. Invece in Premier la titolarità di Davide Zappacosta non aiuta i Blues di Antonio Conte a uscire indenni dal campo del West Ham, che vince di misura. Arriva anche la sostituzione durante la ripresa per l’esterno italiano, che nel turno infrasettimanale di Premier non vede neanche la panchina. Ma il Chelsea vince lo stesso, in trasferta, contro l’Huddersfield. Neanche panchina in entrambi i turni, invece, per Matteo Darmian nel derby di Manchester che vede sprofondare lo United sotto i colpi della squadra di Guardiola, e nella vittoria di misura in casa contro il piccolo Bournemouth. Altra delusione per gli scampoli di partita di Manolo Gabbiadini che entra quando il suo Southampton è in vantaggio all’86’. Due minuti dopo arriva il pareggio dell’Arsenal che chiude la partita in parità. Sicuramente, per adesso, il giocatore ex Napoli non è né una punta prolifica né un buon amuleto.  Entra di nuovo solo nella ripresa nel disastroso turno infrasettimanale casalingo contro il Leicester: finirà 1-4 per i foxes e con Gabbiadini sempre a secco. Stesso reparto ma diversissimo rendimento: Mario Balotelli va di nuovo a segno, per la terza volta consecutiva, e la sua è la rete che decide il match. Al 75’ arriva l’1-2 finale, che sbanca in trasferta lo stade de la Beaujoire di Nantes, su un perfetto tiro a girare fuori area che batte il portiere della squadra di casa sul suo palo. Tre gol su tre presenze piene: si fanno sentire di nuovo i numeri pesanti di SuperMario, già a quota nove reti in Ligue 1. Ma anche per lui è presto parlare. Anche lui deve mettere di nuovo testa a posto, ma non solo per segnare.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *