Bacca agguanta il 3° posto: gli USA si arrendono alla Colombia


La Colombia si aggiudica il terzo posto nella “finalina” di Copa America: il miracolo USA si schianta contro il cinismo di Bacca

– di Tiziano De Santis –

Bacca spizza la palla in rete per lo 0 a Colombia (ph. wusa9.com)

Bacca spizza la palla in rete per lo 0 a 1 Colombia (ph. wusa9.com)

No Bacca, no party. Il bomber colombiano si prende, ancora una volta, il ruolo di protagonista, propiziando la vittoria dei suoi con gli USA di Klinsmann. Siamo all’University of Phoenix Stadium di Glendale, in Arizona: è su questo palcoscenico che si gioca la “finalina” della Copa America Centenario. Il team a stelle e strisce, cacciato malamente dalla corsa al titolo da una grande Argentina, dovrà vedersela con la Colombia di Pekerman, asfaltata a sua volta 0 a 2 dal Cile. Dempsey e co. non vogliono sfigurare davanti al proprio pubblico, ma incassano, dopo 31′, il gol dello 0 a 1: la finalizzazione della triangolazione tra Arias, James e Cuadrado porta un solo nome, Carlos Bacca, che spizza in rete un ottimo traversone. Fiuto del gol e posizionamento preciso sotto porta del 7 colombiano fan sì che quando lui è in campo la Colombia faccia risultato; se a questo si aggiunge una difesa solida e compatta come quella contro cui ha sbattuto l’avanzata statunitense, allora si può capire come lo 0 a 1 realizzato dal bomber rossonero possa trasformarsi in tutto ciò che basta per agguantare il terzo posto nella competizione.

La delusione di Klinsmann: i suoi Stati Uniti hanno onorato al meglio la Copa America (ph. Zimbio)

La delusione di Klinsmann: i suoi Stati Uniti hanno onorato al meglio la Copa America (ph. Zimbio)

Agli USA non si può non dare il merito di aver disputato una grande Copa America: il cuore e il duro lavoro hanno portato la squadra di Klinsmann a comparire tra le prime quattro nonostante il tasso tecnico sulla carta meno elevato rispetto alle altre contendenti. Purtroppo, però, i pronostici spesso e volentieri azzeccano, nonostante quello per la terza e la quarta posizione si sia rivelato un match fisico e tosto, a tal punto da scatenare, nella fase conclusiva dell’incontro, la perdita della calma di Orozco per gli Stars and Stripes, dopo un litigio con Arias, anche egli espulso per condotta antisportiva solo un minuto più tardi.
Il triplice fischio finale manda le due squadre negli spogliatoi, sentenziando la vittoria di misura della Colombia, non schiacciante, è vero, nel gioco, ma decisa nella concretizzazione e nella conquista di un terzo posto meritato, rimpianti inclusi. Il miracolo USA si arrende al cinismo del cafeteros, protagonisti e antagonisti del proprio cammino in questa edizione della Copa.

USA-COLOMBIA 0-1
Usa (4-4-2): Howard; Yedlin, Cameron, Orozco, Besler; Jones, Bradley (79′ Nagbe), Bedoya (74′ Pulisic), Zardes; Dempsey, Wood. Allenatore: Jurgen Klinsmann
Colombia (4-2-3-1): Ospina; Arias, Murillo, Zapata, Fabra; Torres, Celis (79′ Medina); Cuadrado (74′ Moreno), Cardona, Rodriguez; Bacca (79′ Martinez). Allenatore: Jose Pekerman
Arbitro: Daniel Fedorczuk
Marcatori: 31′ Bacca (C)
Ammoniti: Besler, Orozco, Jones (U), Cuadrado, Murillo, Airas (C)
Espulsi: Airas (C), Orozco (U)

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *