Bayern, 2-0 al Lipsia e vetta solitaria. Dortmund ancora k.o. e sorpassato


James e Lewandowski abbattono il Lipsia e regalano al Bayern il primato in classifica. L’Hannover schiaffeggia il Dortmund. Bene Gladbach e Leverkusen

– di Tiziano De Santis –

James Rodriguez esulta coi compagni dopo aver segnato l’1-0 contro il Lipsia (ph. Zimbio.com)

L’imprevedibilità è ormai figlia, da due stagioni, della massima serie calcistica tedesca. Non è più una novità, infatti, che le squadre protagoniste della lotta al vertice siano ben tre e non più il solo Bayern Monaco, nonostante l’ennesimo Meisterschale – il 5° di fila – conquistato dai bavaresi nell’edizione 2016/2017. La conferma arriva nella 10^ giornata di Bundes, in cui a far da padrone, ai riflettori nazionali e non solo, è sicuramente il match dell’Allianz Arena tra i campioni di Germania in carica e il Lipsia di Ralph Hasenhüttl: a distanza di tre giorni dal match di DFB Pokal, i Rothen ribadiscono la propria superiorità annientando 2-0 i rivali della Red Bull, costretti a loro volta a gareggiare in 10 dal 13′ in avanti per il rosso mostrato dal direttore di gara ai danni di Orban, reo di aver steso un Robben ben lanciato da Rudy in campo aperto verso la porta avversaria. Gli effetti dell’espulsione si vedranno tutti nel primo tempo, nel corso del quale prima James su assist del 10 olandese e poi Lewandowski sul filtrante di Martinez certificheranno il risultato finale di 2-0 per la corazzata della Baviera. Ad Heynckes spetta il merito della riconquista del primato in classifica, complice anche il brutto tonfo del Dortmund ad Hannover. Il team di André Breitenreiter si impone, infatti, sulle Vespe della Vestfalia con un tanto netto quanto sonoro 4-2, score che fa precipitare i gialloneri a -3 dalla vetta dopo due sconfitte e un pareggio nelle ultime tre partite disputate. All’HDI-Arena, le reti di Zagadou e Yarmolenko (arrivate dopo i precedenti vantaggi, per i neopromossi, di Jonathas e Bebou) riescono a tener a galla il Borussia per 52′, ma l’espulsione di Zagadou, soli sette minuti più tardi, sancisce praticamente in anticipo la caduta libera degli ospiti, travolti nella mezz’ora finale dai gol di Klaus e Bebou per il definitivo 4-2 Hannover.
Se Francoforte e Schalke riescono a mettere a referto il 4^ risultato utile di fila pareggiando 1-1 rispettivamente con Mainz e Wolfsburg, ancor meglio fanno Leverkusen ed Hertha, vittoriosi per 2-1 contro Colonia e Amburgo. A conquistare il bottino pieno sono anche Moenchengladbach e Augsburg: a cadere 1-3 dinanzi agli uomini di Hecking è l’Hoffenheim, mentre il team di Baum si rivela senza pietà nei confronti del Brema, all’ennesimo risultato negativo stagionale (0-3) e condannato alla 17^ posizione in classifica. Non fa sicuramente meglio il Friburgo di Christian Streich, 15°, sulle cui rovine si abbatte il ciclone Stoccarda: 3-0 l’esito della sfida della Mercedes-Benz Arena, punteggio grazie a cui i ragazzi di Hannes Wolf volano a +6 sulla lotta-retrocessione, conquistando il 12° posto in graduatoria.

Risultati 10^ giornata:

Mainz – Francoforte 1-1

Schalke – Wolfsburg 1-1

Leverkusen – Colonia 2-1

Hoffenheim – Monchengladbach 1-3

Hertha – Amburgo 2-1

Hannover – Dortmund 4-2

Bayern – RB Lipsia 2-o

Brema – Augsburg 0-3

Stoccarda – Friburgo 3-0

Classifica: Bayern 23; Dortmund 20; Lipsia 19; Hannover 18; Schalke, Monchengladbach 17; Hoffenheim 16; Leverkusen, Augusta, Francoforte 15; Herta, Stoccarda 13; Mainz 11; Wolfsburg 10; Friburgo 8; Amburgo 7; Brema 5; Colonia 2.

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *