Bayern, com’è la vita da secondi? Lipsia inarrestabile. Poker Dortmund


Nella 13^ giornata di Bundesliga, il Bayern aggancia la vetta ma il Lipsia non ci sta e scappa ancora battendo lo Schalke. Poker Dortmund ed Hoffenheim

– di Tiziano De Santis –

Robert Lewandowski esulta dopo la doppietta realizzata in Mainz-Bayern 1-3 (ph. Talksport.com)

Robert Lewandowski esulta dopo la doppietta realizzata in Mainz-Bayern 1-3 (ph. Talksport.com)

Siamo alla giornata 13 e quella a cui sembra destinato il Bayern di Carletto Ancelotti è una vera e propria maledizione… Già la maledizione dell’eterna seconda posizione in classifica. Sì perchè i bavaresi, pur battendo il Mainz nell’anticipo del venerdì di Bundesliga, rimangono sempre un passo indietro rispetto ai rivali del Lipsia, ormai perennemente abbracciati alla vetta solitaria del calcio tedesco. Ma andiamo con ordine. I campioni di Germania in carica, impegnati alla Coface Arena, dimostrano di non aver trovato ancora la misura giusta per non soffrire durante lo svolgimento di un match e al 4′ sono già sotto per via di un fulmineo contropiede ottimizzato da Cordoba, chirurgico nel trafiggere Neuer con un gran destro in diagonale. Sarà la rabbia, o forse l’orgoglio (che sicuramente in quel di Baviera non manca), ma il Bayern ritorna in partita solo 4 minuti più tardi, quando il solito Lewandowski è bravo nell’agganciare il bel passaggio di Robben per poi superare Lossl e realizzare, così, il momentaneo 1-1. L’olandese completa la propria prestazione facendosi trovare pronto al 21′ sul cross di Muller e segnando in tuffo il 2-1 Roten. Nonostante le varie occasioni da gol, il team di Ancelotti chiude definitivamente la gara al 91′: Lewandowski firma la doppietta pennellando una splendida punizione dal limite e salendo a quota 9 marcature in campionato.

L'esultanza dei giocatori del Lipsia nel match contro lo Schalke vinto 2-1 (ph. Dw.com)

L’esultanza dei giocatori del Lipsia nel match contro lo Schalke vinto 2-1 (ph. Dw.com)

L’aggancio in vetta alla squadra della Red Bull, tuttavia, non dura più di un giorno, perchè il motorino Lipsia non riesce più a fermarsi. Anzi, gli uomini di Ralph Hasenhuttl impiegano soli 2 giri d’orologio per sferrare il primo colpo allo Schalke: Werner si conquista il rigore ai danni di Fahrmann e dagli 11 metri non sbaglia per l’1-0 per i padroni di casa. Al 31′, tuttavia, gli ospiti riequilibrano il risultato con Kolasinac, rapido nell’insaccare il pari sulla conclusione di Goretzka respinta da Gulacsi. Nella ripresa, lo stesso numero numero 6 azzurro si fa il peggior nemico per i propri compagni, timbrando, sul cross di Forsberg, l’autogol del decisivo sorpasso del Lipsia al minuto 47. La striscia di risultati positivi dello Schalke si schianta contro la prepotenza dei Roten Bullenœ, nuovamente soli nella posizione più alta della classifica, a quota 33 punti e 0 vertigini. Torna alla vittoria il Dortmund, distante ben 9 lunghezze dalla vetta: i gialloneri dimostrano di non aver smarrito il carattere giusto per ribaltare un match sicuramente iniziato male, dato lo 0-1 del Moenchengladbach realizzato da Raffael al 6′. Basta un minuto e il muro giallo può far esplodere la propria voglia di esultare: Reus pesca bene Aubameyang, il quale regala l’1-1 ai suoi prima che Piszczek, al 15′, punisca l’errore della difesa avversaria timbrando il sorpasso; nella seconda frazione di gioco Reus si rende autore di altri due assist, il primo per il 3-1 di Dembele e l’ultimo per il definitivo 4-1 di chi? Ancora di Aubameyang, irrefrenabile in questo inizio di stagione.
Vince ancora l’Hertha Berlino di Pál Dárdai, 3° in graduatoria dopo aver messo k.o. per 3 reti a 2 il Wolfsburg di Valérien Ismaël nella difficile trasferta della Volkswagen-Arena. E se il Leverkusen mette a referto un nuovo flop pareggiando 1-1 in casa con il Friburgo, stesso risultato, peraltro, di Augsburg-Francoforte, il Werder Brema rialza la testa superando l’Ingolstadt 2-1 tra le mure amiche. Non perde lo smalto l’Hoffenheim di Julian Nagelsmann, che riconquista il bottino contro il Colonia dopo una striscia di tre pareggi consecutivi. Nello scontro salvezza tra Darmstadt e Amburgo, è la squadra di Markus Gisdol ad avere la meglio mettendo in ginocchio i padroni di casa con un sonoro 0-2 e salendo a 7 punti in classifica.

Risultati 13^ giornata:

Mainz – Bayern  1-3

Wolfsburg – Hertha 2-3

Leverkusen – Friburgo 1-1

Hoffenheim – Colonia 4-0

Dortmund – Moenchengladbach 4-1

Brema – Ingolstadt 2-1

RB Lipsia – Schalke 2-1

Darmstadt – Amburgo 0-2

Augsburg – Francoforte 1-1

Classifica:

RB Lipsia 33;  Bayern 30; Hertha 27;  Hoffenheim, Francoforte 25; Dortmund 24; Colonia 22; Schalke, Leverkusen, Mainz 17; Friburgo 16; Augsburg 14;  Mönchengladbach 13; Brema 11; Wolfsburg 10; Darmstadt 8; Amburgo 7; Ingolstadt 6.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *