Bayern, primo stop col Colonia. Sorpasso Hertha sul Dortmund. Schalke ok


Nella sesta di Bundesliga arriva il primo stop per Ancelotti, che pareggia in casa col Colonia. Il Dortmund cade a Leverkusen. Finalmente Schalke! 

– di Tiziano De Santis –

Carlo Ancelotti dà indicazioni al suo Bayern nella gara contro il Colonia (ph. Tuttosport.com)

Carlo Ancelotti dà indicazioni al suo Bayern nella gara contro il Colonia (ph. Tuttosport.com)

Sette: questo il numero di giocatori cambiati da Carlo Ancelotti per il Bayern che, per la sesta di Bundesliga, ospita in casa il Colonia di Peter Stöger. All’Allianz Arena torna a vedersi titolare in campo Arjen Robben, importantissima pedina in più delle trame d’attacco dei bavaresi. Ed è proprio l’olandese a cercare il gol invano dalla distanza dopo il colpo di testa pericoloso di Hummels al minutio 25′. Al 40’, tuttavia, il muro difensivo del Colonia cede a Kimmich, il quale apre il match sfruttando il cross di Bernat (bravo a rubar palla a Risse) e insaccando per l’1-0 alle spalle di Horn. Il 21enne, a quota 3 gol in campionato, scala al secondo posto della classifica dei cannonieri stagionali del Bayern, subito dopo Robert Lewandowski. Nella ripresa il protagonista è sempre il team di Ancelotti, ma in negativo stavolta. Già, perchè i padroni di casa devono fare i conti con un inaspettato calo di condizione. Il pareggio del Colonia non è un caso, probabilmente: al 63′, infatti, Modeste ringrazia la pigra difesa dei Die Roten, finalizzando il traversone dalla destra di Risse e scavalcando Neuer con un preciso pallonetto. Mentre i ragazzi di Stöger sfiorano il vantaggio, Bernat colpisce il palo da fuori area; la risposta degli avversari sta nei piedi di Zoller, che al 92′ spara fuori a tu per tu con l’estremo difensore bavarese fallendo l’occasione più ghiotta per vincere la partita.

Breel Embolo esulta coi compagni in Schalke-Mönchengladbach 4-0 (ph. Mundodeportivo.com)

Breel Embolo esulta coi compagni in Schalke-Mönchengladbach 4-0 (ph. Mundodeportivo.com)

Non riesce ad approfittarne il Dortmund di Thomas Tuchel, che nonostante il periodo di forma strepitoso, cade malamente sotto i colpi del Leverkusen. Alla BayArena la striscia di vittorie consecutive dei giallo-neri si interrompe sotto i colpi di Mehmedi al 10′ e del Chicharito Hernandez al 79′, reti che oltre alla vittoria contribuiscono nel sorpasso dell’Hertha Berlino proprio ai danni di Aubameyang e co. La Die Alte Dame mette k.o. l’Amburgo di Markus Gisdol all’Olympiastadion grazie alla doppietta di uno scatenato Ibisevic, il quale, nonostante uno stipendio pagato a metà dallo Stoccarda, che ha fatto pazzie per mandarlo via, risulta essere il capocannoniere della Bundes insieme a Lewandowski e Aubameyang. Non smette di sorprendere, invece il neopromosso RB Lipsia, che con Forsberg e Poulsenannulla batte l’Augsburg di Dirk Schuster, nonostante l’1-1 firmato da Ji Dong-Won nel primo tempo.
Alza la testa, finalmente, lo Schalke di Markus Weinzierl, che demolisce il Mönchengladbach 4-0. Alla Veltins-Arena vanno a segno Choupo-Moting, Embolo (doppietta) e Goretzka, i quali regalano i primi 3 punti stagionali alla squadra di Gelsenkirchen. Wolfsburg e Brema pareggiano rispettivamente contro Mainz e Darmstadt in un match senza reti i primi e in un 2-2 pirotecnico i secondi. Il Friburgo di Christian Streich conquista il bottino pieno nella vittoria casalinga di misura contro il Francoforte grazie alla rete di Grifo al 4′, mentre l’Hoffenheim, all’Audi-Sportpark, chiude la pratica Ingolstadt in 24 minuti: Wagner all’11’ e Demirbay al 35′ consegnano i tre punti alla squadra di Julian Nagelsmann, che sale al 7° posto in classifica a quota 10 punti scavalcando il Francoforte.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *