Il Bayern rialza la testa con il Leverkusen ma non basta. Rullo Lipsia


Dodicesima giornata di Bundesliga: Lipsia, 4-1 a Friburgo e + 3 sul Bayern, che vince 2-1 contro il Leverkusen. Tonfo Dortmund a Francoforte

 

L'esultanza del Lipsia nel match col Friburgo, vinto 1-4 dalla squadra della Red Bull (ph. MatchForecaster.com)

L’esultanza del Lipsia nel match col Friburgo, vinto 1-4 dalla squadra della Red Bull (ph. MatchForecaster.com)

L’orgoglio bavarese è una brutta bestia per chiunque passi dall’Allianz Arena e non avrebbe rivali se la testa della classifica non fosse nelle mani di chi da modalità favola è entrato ormai in modalità realtà. Se, infatti, la corazzata di Ancelotti riesce a superare non senza difficoltà il Leverkusen nella gara casalinga del 12° turno di Bundesliga, i neopromossi del Lipsia danno ancor più continuità alla serie di vittorie consecutive piegando in trasferta il Friburgo e giungendo a ben 30 punti in graduatoria. Il team della Red Bull, infatti, apre le marcature dopo meno di due minuti, quando il missile di Keita si insacca sotto la traversa beffando Schwolow. I padroni di casa, tuttavia, riequilibrano l’incontro al 15′ grazie alla terza rete consecutiva di Niedelechner, che di testa proprio non può sbagliare sulla precisa sponda di Stenzel. La squadra di Christian Streich non tarda, nonostante tutto, a tornare in svantaggio: al 21′ Werner punisce severamente la brutta uscita di Schwolow sul lancio lungo di Demme e timbra il momentaneo 1-2. Già perchè soli quattordici giri di lancette più avanti lo stesso Werner sigla la doppietta personale sfruttando un bel contropiede avviato da Poulsen. Nella ripresa il Lipsia chiude i conti con Sabitzer, il quale, servito da Forsberg, conclude dal limite al 76′ per l’1-4 decisivo che vale l’allungo in classifica sul Bayern.

L'esultanza del Bayern al gol decisivo di Hummels nel match contro il Leverkusen (ph- Foxsports.it)

L’esultanza del Bayern al gol decisivo di Hummels nel match contro il Leverkusen (ph. Foxsports.it)

Proprio la corazzata di Ancelotti ritorna alla vittoria dopo gli ultimi due risultati negativi: l’occasione fallita da Müller al 9′ inganna su quello che potrebbe essere un assedio dei campioni di Germania sin da subito. E invece il pressing alto del Leverkusen crea non pochi problemi ai padroni di casa, che devono aspettare ben 30 minuti prima di regalare la prima gioia ai propri tifosi: Thiago ribatte in rete la respinta di Leno sulla conclusione di Lahm per l’1-0 Roten. La gioia di Ancelotti e co. dura solo 5 minuti, perchè Calhanoglu al 35′ trafigge Neuer dopo un bello scambio con Brandt. Nella seconda frazione di gioco Leno è costretto a superarsi in diverse occasioni a causa del ritmo martellante e rabbioso del Bayern, che al 56′ trova il vantaggio decisivo con Hummels, bravo nel superare di testa l’estremo difensore avversario sull’angolo battuto da Kimmich regalando la vittoria ai suoi, attualmente in seconda posizione a quota 27 punti.
Tra le restanti partite, colpisce la sconfitta del Dortmund a Francoforte, dove l’Eintracht timbra la terza vittoria di fila conquistando il terzo posto della graduatoria tedesca ai danni proprio delle Vespe della Vestfalia. Se Moenchengladbach e Ingolstadt frenano in casa, pareggiando 1-1 rispettivamente con Hoffenheim e Wolfsburg, lo Schalke di Markus Weinzierl batte per 3 reti a 1 il Darmstadt di Norbert Meier, mentre termina su un pirotecnico 2-2 la sfida tra Amburgo e Werder Brema. Nessun gol, invece, nell’incontro tra Colonia e Augsburg a differenza di quello che accade a Berlino, dove l’Hertha scaccia il Mainz dalle mura domestiche per 2 reti a 1.

Risultati 12^ giornata:

Friburgo – RB Lipsia 1-4

Mönchengladbach – Hoffenheim 1-1

Ingolstadt – Wolfsburg 1-1

Francoforte – Dortmund 2-1

Colonia – Augsburg 0-0

Amburgo – Brema 2-2

Bayern – Leverkusen 2-1

Schalke – Darmstadt 3-1

Hertha- Mainz 2-1

Classifica:

RB Lipsia 30;  Bayern 27; Hertha, Francoforte 24; Colonia, Hoffenheim 22; Dortmund 21; Schalke, Mainz 17; Leverkusen 16; Friburgo 15; Augsburg, Mönchengladbach 13; Wolfsburg 10; Darmstadt, Brema 8; Ingolstadt 6; Amburgo 4.

 

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *