Belgio-Italia, non c’è paragone: azzurri distanti oltre 100 milioni


L’analisi sui valori delle due rose, che si affronteranno questa sera, è senza appello: oltre 100 milioni dividono Belgio e Italia, con il confronto che diventa impietoso quando si allarga il discorso al calciomercato

– di Luigi Polce –

Kevin De Bruyne, pagato 74 milioni in estate dal Manchester City (ph. zimbio)

Kevin De Bruyne, pagato 74 milioni in estate dal Manchester City (ph. zimbio)

Belgio e Italia si affronteranno questa sera, per un’amichevole in preparazione dei prossimi Europei in Francia. Prima contro tredicesima del ranking FIFA: questa la situazione attuale delle due squadre, una distanza abissale nonostante il Belgio non abbia mai vinto alcun trofeo, e solo sei anni fa si trovava al 68° posto della classifica. Una crescita esponenziale, frutto di una generazione d’oro che potrebbe regalare grosse soddisfazioni nei prossimi anni. L’Italia invece è fuori dalla top ten, e paga un difficile ricambio generazionale: dal 2006 in poi, se si esclude la parentesi positiva di Euro 2012 (finale persa contro gli invincibili della Spagna), gli azzurri non sono più riusciti a metter su una squadra competitiva ad altissimi livelli, rimediando anzi diverse magre figure. Un trend completamente opposto dunque, come si evince anche dal valore delle due rose.

E Matteo Darmian, acquistato dallo United per "soli" 18 milioni (ph. zimbio)

E Matteo Darmian, acquistato dallo United per “soli” 18 milioni (ph. zimbio)

Andando ad analizzare i valori di mercato infatti, ci si accorge di come non ci sia partita: il Belgio vince, anzi stravince, con i suoi 435,4 milioni (dati che si riferiscono alle ultimissime convocazioni, dunque non c’è Courtois per esempio) surclassando i 324,5 milioni azzurri. Una differenza netta, fatta dal gruppo dei giocatori che navigano attorno e oltre i 30 milioni di valutazione: Kompany (30), Witsel (28), Nainggolan (27), Lukaku (28), Benteke (35), De Bruyne e Hazard (70). Roba da impallidire, se pensiamo che al cospetto di certe cifre noi rispondiamo con Bonucci (26), Marchisio (30) e Candreva (27), mentre i restanti membri della rosa azzurra vanno tutti dai 20 milioni in giù. Vero che in questo conteggio manca Verratti (infortunato), l’unico che si avvicina alle cifre monstre dei nostri avversari, ma in sostanza cambia poco. Anche perchè, se si allarga il discorso al calciomercato, il risultato è un ko tecnico dell’Italia: De Bruyne, passato al City per la bellezza di 74 milioni, contro Darmian, acquistato dai cugini dello United per “soli” 18 milioni. Meno male che in campo non scendono numeri e milioni, altrimenti…

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *