Belinelli batte Gallinari ma frena sugli Europei


Inarrestabili gli Spurs di Belinelli che annientano i Nuggets di Gallinari. I due italiani però potrebbero non essere insieme in Nazionale per gli Europei di settembre

– di Marco Vigarani –

Belinelli con la maglia degli Spurs (ph. Zimbio)

Belinelli con la maglia degli Spurs (ph. Zimbio)

Per una notte la NBA ha parlato italiano mettendo di fronte due stelle azzurre che stanno scrivendo pagine importanti della loro carriera oltreoceano. È andata infatti in scena la sfida tra i San Antonio Spurs del bolognese Marco Belinelli ed i Denver Nuggets di Danilo Gallinari, gara senza storia che si è conclusa sul 123-93 per i texani. Già certi dell’accesso ai playoff, i campioni in carica stanno compiendo una cavalcata sontuosa verso il miglior posto disponibile in griglia durante la quale viene travolto qualsiasi ostacolo: da 19 gare consecutive vincono con uno scarto superiore a dieci punti. Il risultato finale ha quindi sorriso agli Spurs ma la sfida tutta italiana è stata vinta da Gallinari che ha chiuso l’incontro con 20 punti in 30 minuti frutto di un buon 9/14 dal campo mentre invece Belinelli si è fermato a 14 punti in 20 minuti con una medie decisamente peggiori ma conquistando anche 6 rimbalzi. L’Italia però attende di vederli insieme in campo dal 5 settembre ai prossimi Europei che vedranno la squadra di Pianigiani affrontare Germania, Spagna, Serbia, Turchia ed Islanda nel Girone B.

A settembre vestirà anche quella azzurra? (ph. GQ)

A settembre vestirà anche quella azzurra? (ph. GQ)

A proposito di questo appuntamento fondamentale per il rilancio del movimento, Belinelli ha rilasciato dichiarazioni che non lasciano tranquillo il presidente federale Petrucci. “Voglio esserci agli Europei – ha detto il cestista di San Giovanni in Persiceto – ma si dovrà attendere a fine stagione come si evolverà la situazione. Il mio futuro per adesso è un grande punto interrogativo e non so se resterò a San Antonio. Ho già parlato con il ct Pianigiani, la Federazione conosce la mia situazione sia da un punto di vista fisico che contrattuale. Credo che nessuno possa dire di poterci essere al 100%, vedremo alla fine“. Si intuiva già da tempo che l’ex Virtus e Fortitudo sarebbe stato l’italiano più difficile da convincere per la FIP che invece a metà febbraio aveva già trovato un accordo con gli altri tre azzurri impegnati in NBA. Faranno quindi sicuramente parte della spedizione europea Danilo Gallinari (11.4 in stagione), Luigi Datome (4.3) e Andrea Bargnani (14.4), si dovrà invece attendere ancora per avere una risposta da Belinelli (9.3).

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *