Belinelli e Gallinari super: ecco l’Italia e la Spagna va ko


Grande prova dell’Italia all’Europeo contro la Spagna. Belinelli e Gallinari guidano una bella prova di squadra che consente agli Azzurri di vincere 105-98. Oggi c’è già la Germania

– di Marco Vigarani –

Prova di determinazione e grinta dell'Italia contro la Spagna (ph. EuroBasket2015)

Prova di determinazione e grinta dell’Italia contro la Spagna (ph. EuroBasket2015)

Guardando l’Italia che ieri sera ha regolato i supercampioni della Spagna verrebbe da commentare semplicemente: meglio tardi che mai. La Nazionale azzurra infatti ha dimostrato di saper fare molto più di quanto non avesse messo in campo contro Turchia ed Islanda iniziando forse davvero solo alla terza gara e quindi all’ultima chiamata utile il suo Europeo. Uno degli avversari più scomodi del mondo ha destato dal torpore la banda di Pianigiani che finalmente ha agito da squadra seguendo l’esempio di due grandi trascinatori come Gallinari e Belinelli. In avvio di primo quarto è regnato sostanzialmente l’equilibrio anche se Gasol è apparso immarcabile iniziando a caricare di falli il quintetto azzurro che ha praticamente retto da solo l’urto del periodo trovando assistenza dalla panchina solo dopo il primo break. Gallinari e Bargnani, aiutati da Aradori, hanno risposto colpo su colpo ai tentativi di fuga iberici consentendo all’Italia di mascherare i problemi sotto canestro e trascurare anche la brutta botta rimediata da Hackett che è uscito per infortunio. Dopo l’intervallo lungo è stato poi il felsineo Belinelli a caricarsi i compagni sulle spalle con una prestazione offensiva devastante dall’arco e non solo che ha permesso di sopperire ai problemi di falli di tanti protagonisti azzurri e, in compagnia dell’altro talento NBA Gallinari, di arrivare anche al massimo vantaggio sul +13 in avvio dell’ultimo quarto. Con una squadra tricolore finalmente convincente ed anche divertente, il tentativo di rimonta della Spagna poi non si è reso mai un problema veramente urgente consentendo all’Italia di condurre in porto con moderata serenità la prima vittoria in questa manifestazione. I limiti di questa Italia ci sono ancora tutti soprattutto sotto canestro e non sono magicamente scomparsi con il primo raggio di sole ma finalmente il gruppo ha dimostrato di saper esaltare le proprie individualità all’interno di un gioco corale. Ora serve dare subito continuità contro la Germania per non vanificare lo sforzo di ieri.

ITALIA-SPAGNA 105-98 (19-20, 42-45, 73-63)
ITALIA: Cinciarini, Bargnani 18, Gentile 13, Belinelli 27, Gallinari 29; Aradori 11, Cusin 3, Melli 4, Hackett, Della Valle ne, Polonara ne. Allenatore: Pianigiani.
SPAGNA: Gasol 34, Fernandez 7, Ribas 8, Rodriguez 4, Mirotic 13; Llull 9, Reyes 9, San Emeterio 8, Hernangomez 6, Claver ne, Aguilar ne, Vives ne. Allenatore: Scariolo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *