Bentornato Giro d’Italia Under 23: domani al via da Imola


Da domani al via il Giro d’Italia Under 23, un appuntamento che mancava dal 2012: sette tappe con partenza da Imola toccando tre regioni

– di Claudio Fargione –

Il Giro d’Italia Under 23 torna dopo cinque anni d’assenza

Non si sono ancora spenti i riflettori sul recentissimo “Giro 100” che un altro grande evento ciclistico è ai nastri di partenza. Il 40° Giro d’Italia Under 23 riparte venerdì prossimo da dove era rimasto, dopo l’ultima edizione del 2012. Un paese ciclisticamente importante come l’Italia da ben cinque anni non aveva più la sua corsa a tappe dedicata ai ragazzi che aspiravano all’entrata nel mondo professionistico. Un vuoto inaccettabile che l’impegno del Commissario Tecnico della nazionale maggiore Davide Cassani, coadiuvato dal collega della nazionale Under 23 Marino Amadori e dal presidente della Nuova Ciclistica Placci 2013 Marco Selleri, è riuscito a colmare grazie anche al patrocinio della Federazione Ciclistica Italiana. La corsa è composta da sette tappe che da venerdì 9 a giovedì 15 giugno interesseranno tre regioni italiane (Emilia Romagna, Marche ed Abruzzo) con un’ora di trasmissione dedicata su Rai Sport in ogni giornata di gara.

La partecipazione risulta di altissimo livello con diciotto squadre italiane e undici straniere da sei corridori ciascuna. Stiamo parlando di società tricolori di grande prestigio come Colpack, Delio Gallina, Palazzago, Mastromarco e la sempreverde Zalf, accanto ai “Development Team” di grandi squadre professionistiche come Lotto-Soudal, BMC, Dimension Data, Gazprom e Team Wiggins (per la Sky), senza sottovalutare le rappresentative nazionali di Colombia e Nuova Zelanda per un totale di 174 partenti. L’onore di ospitare il via della corsa rosa spetta a Imola, che dopo la Settimana Tricolore del 2009 e la tappa del Giro d’Italia di due anni fa torna ad essere teatro di un altro grande evento ciclistico. La “Imola-Imola” è una frazione per passisti veloci da 131,7 chilometri, un percorso già ben rodato all’epoca del “Giro delle Pesche Nettarine”. Ad impreziosire il tutto infine è stato scelto uno “starter” d’eccezione: il grandissimo Eddy Merckx, che sarà premiato con il “Grifo d’oro” del Comune di Imola nel corso di una cerimonia ufficiale al Palazzo Comunale giovedì alle 18,30. Insomma, il menù è davvero ricchissimo e chissà che anche Merckx, alle soglie del settantaduesimo compleanno, non faccia pace con quella Imola che gli negò la gioia della prima maglia iridata. Perchè si sa che ”il Cannibale” le sconfitte proprio non le manda giù.

Print Friendly, PDF & Email


Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *