Bologna-Atalanta: tutti i numeri della sfida


Tanti ex hanno spesso animato la sfida tra Bologna ed Atalanta trovando anche il gol in un incontro che non termina 0-0 da 17 anni. In equilibrio le sfide tra Donadoni e Reja

– di Marco Vigarani –

Acquafresca in azione contro l'Atalanta nel 2014 (ph. Zimbio)

Acquafresca in azione contro l’Atalanta nel 2014 (ph. Zimbio)

Quasi mai senza gol ma sempre con qualche ex: ecco in estrema sintesi cosa significa Bologna-Atalanta. Le due formazioni si sono incontrate per ben 44 volte al Dall’Ara ed i rossoblù sono sicuramente in vantaggio nel bilancio complessivo visto che hanno vinto 28 volte perdendo solo in 5 occasioni senza dimenticare che il conto dei gol fatti (74) è più del doppio di quelli subiti (33). Curiosamente poi non solo il pareggio è un risultato abbastanza inusuale capitato in appena 11 occasioni, ma lo 0-0 è ancor più raro e l’ultimo risale ormai al 1998. L’altra tendenza evidente raccontata dalla storia di questa sfida è quella che vede sempre numerosi ex (o futuri ex) da una parte e dall’altra e spesso sono proprio loro alla fine i protagonisti anche sul tabellino dei marcatori, come accaduto in ben quattro delle ultime cinque sfide. Ecco risultati e marcatori:

2013/14, 29 marzo 2014, 0-2 (De Luca, Estigarribia)
2012/13, 2 dicembre 2012, 2-1 (Diamanti, Denis, Gabbiadini)
2011/12, 30 ottobre 2011, 3-1 (Denis, Di Vaio, Ramirez, Loria)
2010/11, 20 gennaio 2010, 2-2 (Di Vaio, Di Vaio, Manfredini, Chevanton)
2009/10, 14 settembre 2008, 0-1 (Guarente)

Roberto Donadoni agli esordi con l'Atalanta (ph. Wikipedia)

Roberto Donadoni agli esordi con l’Atalanta (ph. Wikipedia)

A proposito di ex, oggi saranno ben sei tra campo e panchina ma curiosamente due di loro erano presenti anche all’ultimo Bologna-Atalanta anche se a maglia invertita: Franco Brienza stava vivendo la sua parentesi nerazzurra (24 presenze complessive) mentre Nicolò Cherubin cercava di conquistare spazio in rossoblù, maglia che potrebbe ritrovare da giugno prossimo quando scadrà il prestito biennale. Il Bologna porterà presumibilmente in panchina anche altri due atleti che hanno alle spalle una manciata di presenze nell’Atalanta: si tratta di Matteo Brighi (11 partite nel 2011/12) e Robert Acquafresca (14 gare nel 2009/10). Il conto però non sarebbe completo senza i due tecnici visto che Roberto Donadoni ha svolto il percorso della giovanili nel club orobico per poi esordire e collezionare 96 presenze da professionista mentre invece Edy Reja ha allenato per qualche mese in Emilia nella stagione 1993/94. Il bilancio delle sfide in panchina tra i due è perfettamente in equilibrio con un pareggio e due vittorie a testa. Discorso diverso per Reja che ha un’ottima statistica contro il Bologna (9 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte) a differenza di Donadoni che ha sempre faticato contro l’Atalanta (3 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte).

Le ultime annotazioni, come di consueto, riguardano l’arbitro Marco Guida, 34enne di Torre Annunziata che dirige in Serie A dal 2010 e ha collezionato già 78 gare. Buoni i precedenti con il Bologna visto che su dieci gare i rossoblù ne hanno persa soltanto una (oltre a 4 vittorie e 5 pareggi) al contrario dell’Atalanta che vanta un solo successo con il fischietto campano (oltre ad 1 pareggio e 5 sconfitte).

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *