Bologna-Catania, le voci dei protagonisti


Dopo la fondamentale vittoria sul Catania hanno parlato l’ad Fenucci, il presidente Tacopina, il mister Fini e i giocatori Krsticic e Cacia, protagonisti in campo

– di Massimo Righi –

Michele Fini, esordio positivo sulla panchina rossoblù

Michele Fini, esordio positivo sulla panchina rossoblù

Subito dopo la partita è intervenuto brevemente Claudio Fenucci: “Abbiamo giocato una partita quasi perfetta, in linea con la prestazione di Bari. Vittoria del carattere? No, questa è la vittoria del gioco, il carattere l’abbiamo mostrato altre volte. Non abbiamo ancora fatto niente però. Come mai questa rinascita? Credo che l’ampiezza della rosa non abbia fatto sentire la mancanza delle assenze“. Dopodiché ha parlato il presidente Tacopina, telegrafico ma visibilmente soddisfatto : “La squadra vista oggi è quella vera, questo è il Bologna. Paura per il blackout? Fenucci non paga…(ride). Anche a Bari ho visto giocare bene così come tre settimane fa, quando nonostante le difficoltà ho detto ai ragazzi di stare tranquilli. La A diretta? Spero di non giocare i playoff per la mia salute! I nostri ragazzi sono stati grandi oggi, c’è una bella sensazione nello spogliatoio”. In sala stampa ha poi parlato il vice di Lopez, oggi squalificato, Michele Fini: “Prestazioni come quella di oggi aiutano, la squadra ha giocato e ha corso, ha dimostrato di stare bene come aveva fatto a Bari nonostante fosse rimasta con un uomo in meno. Non abbiamo problemi fisici, solo che a volte la tensione ci gioca brutti scherzi. Nelle ultime gare meritavamo qualcosa in più sia a Bari, sia con lo Spezia: oggi invece ci teniamo stretto il risultato. Avevamo grande rispetto del Catania che veniva da 5 vittorie ma noi dovevamo e volevamo vincere. Mbaye? Siamo contenti per lui, è un ragazzo che lavora tanto e deve continuare a credere nei propri mezzi. Cosa serve ora? Non facciamo programmi, pensiamo alla prossima. Non so quanti punti servano, fra l’altro devono giocare ancora tutte le avversarie. Se ho sentito Lopez? Certo e siamo tutti contenti perché oggi ci sono stati risultato e prestazione. Siamo felici per gli attaccanti, per Cacia perché è tornato al gol e per Sansone perché ha disputato un’ottima gara, ma tutti quelli che hanno giocato hanno dato il massimo e nonostante le assenze è andato tutto bene. Manca poco alla fine ma bisogna continuare così è dare il massimo. La squadra è stata aggressiva come volevamo e gli esterni hanno fatto un grande lavoro. Siamo forti e dobbiamo continuare a crederci”.

Nenad Krsticic nel post partita di Bologna-Catania

Nenad Krsticic nel post partita di Bologna-Catania

In mixed zone hanno parlato due protagonisti in campo. Queste le parole di Cacia: “Il gol per me è importante ma come spesso dico ultimamente, a cinque gare dalle fine, non è importante l’aspetto personale ma raggiungere l’obiettivo. Certo, a livello personale il gol era importante e quando si riesce a creare gioco come questa sera, mentre in altre partite non ci eravamo riusciti, possiamo fare la differenza. Nelle scorse partite abbiamo fatto fatica a creare e gli attaccanti ne hanno risentito. Dobbiamo continuare così. Al di là dell’ultima settimana, in cui siamo scivolati al quarto posto, siamo secondi dall’inizio dell’anno. Siamo sempre li nonostante le difficoltà incontrate, ma capita a tutte le squadre nell’arco di una stagione, di vivere un momento difficile. La mia condizione? Ho avuto un problema alla schiena, ma ho recuperato“. Dopodiché e stato il turno di Krsticic: “Siamo contenti per la vittoria. Avevamo cambiato atteggiamento già a Bari, mettendo in campo grande carattere e stasera, con l’aiuto dei nostri tifosi abbiamo portato a casa i 3 punti. Siamo cambiati anche mentalmente e ora dobbiamo continuare così. Le altre? Non guardo cosa fanno, perché se noi giochiamo così arriveremo al nostro obiettivo. Pensiamo solo a noi e ce la faremo. Adesso quindi pensiamo al Frosinone che è la prossima partita“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *