Bologna, che beffa! Il Sassuolo la vince allo scadere, decide Floro Flores


Dopo una prestazione generosa e sicuramente non inferiore rispetto a quella del Sassuolo, il Bologna capitola a un paio di minuti dalla fine per via della rete di Floro Flores, che poi polemizza con Di Francesco. I rossoblù restano a zero punti, il Sassuolo è capolista

– di Luigi Polce –

Bologna e Sassuolo schierate prima del fischio d'inizio

Bologna e Sassuolo schierate prima del fischio d’inizio

Parte subito forte il Bologna, prendendo un po’ alla sprovvista il Sassuolo con un approccio aggressivo e determinato. Il primo quarto d’ora è a forti tinte rossoblù, con Donsah e Pulgar a fare da polmoni e protezione per Crisetig, apparso più protetto rispetto alla partita contro la Lazio. In avanti invece, Destro è ben assistito da Falco e Brienza, per un 4-3-2-1 che in proiezione offensiva diventa un tridente vero e proprio. Il primo squillo, nonché unico vero tiro in porta nella prima frazione, è una punizione potente di Mattia Destro, sulla quale Consigli è chiamato al grande intervento per rifugiarsi in corner (17’). Due minuti dopo, squillo anche del Sassuolo con un destro a giro di Sansone che non crea particolari problemi a Mirante, il quale si deve limitare a far scorrere sul fondo. Il Sassuolo poi cresce e si adegua all’aggressività rossoblù, ne viene fuori una partita vivace e combattuta, con già tre ammoniti (Falco, Destro e Cannavaro) e arricchita da alcune perle di pura classe di Franco Brienza, che manda in estasi lo stadio in diverse occasioni. E’ pur sempre un derby in fondo, e nessuna delle due squadre vuole perdere un singolo pallone, manca però sia da una parte che dall’altra lo spunto negli ultimi 20 metri per sbloccare la gara.

Il momento dell'infortunio di Donsah, che lascia il campo. Al suo posto Diawara

Il momento dell’infortunio di Donsah, che lascia il campo. Al suo posto Diawara

Nella ripresa, entrato Ferrari per Mbaye, il Bologna parte un po’ in sordina. Ne approfitta il Sassuolo che inizia a spingere con maggior convinzione, senza però creare pericoli. Così, come per Destro nel primo tempo, serve un calcio da fermo per impensierire Antonio Mirante: Politano firma un arcobaleno dolcissimo, forse troppo, sul quale l’estremo difensore rossoblù deve prodursi in un autentico miracolo (53’). Passano 120 secondi e Delio Rossi è costretto al secondo cambio forzato, con Diawara che entra al posto di un ottimo Donsah, dolorante ad una spalla. L’equilibrio però continua a regnare sovrano e le palle gol latitano, allora Rossi si gioca la carta Mancosu per uno stanco Destro (71’), mentre Di Francesco inserisce Floro Flores e Falcinelli rispettivamente per Politano e Defrel, fischiatissimo dalla curva rossoblù al momento della sua uscita dal campo. Cambia poco o nulla, con le due squadre che si alternano quasi equamente nel controllo della partita. Entra anche l’ex Laribi (80’), applauditissimo, mentre poco dopo è il solito Brienza a provarci dal limite con il suo mancino velenoso, sul quale Consigli si salva in qualche modo (83’). Il Bologna non si accontenta dello 0-0 e comincia a collezionare una serie di corner alla ricerca del varco giusto. Ma, come succede spesso nel calcio, nel momento migliore dei rossoblù accade l’impensabile: filtrante di Laribi deviato in maniera fortuita da Diawara che diventa un assist per Floro Flores, freddo a tu per tu con Mirante nell’insaccare in rete la palla del vantaggio, con annessa esultanza polemica probabilmente nei confronti di mister Di Francesco. E’ il minuto 87 ed è una doccia gelata per il Bologna, che non riesce più a reagire nonostante i 5’ di recupero.

Il finale al Dall’Ara è di 1-0 per il Sassuolo, con il Bologna che sicuramente non meritava questa sconfitta per quanto visto durante l’arco del match. Adesso arriva la sosta, durante la quale Rossi dovrà lavorare sugli errori commessi e sull’amalgama della squadra, insieme agli ultimi acquisti che arriveranno a Casteldebole da qui a lunedì.

BOLOGNA-SASSUOLO 0-1
Bologna (4-3-1-2): Mirante; Mbaye (46′ Ferrari), Maietta, Rossettini, Masina; Donsah (56′ Diawara), Crisetig, Pulgar; Falco; Destro (69′ Mancosu), Brienza. All. Rossi.
Sassuolo (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Magnanelli, Duncan, Missiroli; Politano (62′ Floro Flores), Defrel (74′ Falcinelli), Sansone (80′ Laribi). All. Di Francesco.
Arbitro: Russo
Marcatori: 86′ Floro Flores
Ammoniti: Cannavaro (S), Falco Destro, Ferrari (B).

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *