Bologna-Chiasso nella noia, Floccari vivace


Il Bologna in amichevole impatta senza gol contro il Chiasso. Donadoni prova il 4-3-3 con Zuniga a sinistra, Floccari vivace nel primo tempo

– di Marco Vigarani –

Juan Camilo Zuniga in azione contro il Chiasso sulla fascia sinistra

Juan Camilo Zuniga in azione contro il Chiasso sulla fascia sinistra

Nella settimana che conduce alla sfida del Mapei Stadium, il Bologna ha voluto testare il suo stato di forma con un’amichevole infrasettimanale contro il Chiasso, formazione che milita nella seconda divisione svizzera ed allenata dall’italiano Giancarlo Camolese che può contare su un paio di giocatori esperti di calcio tricolore come l’esterno Andrea Dossena (ex Udinese e Napoli) o il centrocampista Simon Laner, veterano soprattutto della Serie B. Da parte sua Donadoni invece ha voluto osservare all’opera gli ultimi arrivati Floccari e Zuniga, entrambi impiegati sin dal primo minuto di gara nel 4-3-3 che però non è riuscito a sbloccare l’incontro nei primi 45 minuti. In un Bologna a ranghi misti, si è visto Crisetig impiegato in posizione di mezzala sinistra ma anche Mounier ed Acquafresca a completare il tridente offensivo. Poche emozioni ed azioni degne di nota in un primo tempo che si è consumato nella curiosità di vedere all’opera Zuniga, apparso in forma discreta sulla sinistra anche se con poca autonomia, e Floccari che ha cercato il gol in alcune occasioni centrando però solo una volta la porta ben difesa dal portiere del Chiasso. Prima dell’intervallo c’è stato lavoro anche per Da Costa, impegnato a deviare in corner un bolide del capitano elvetico Maccoppi.

Gara bloccata sullo 0-0 tra Bologna e Chiasso

Gara bloccata sullo 0-0 tra Bologna e Chiasso

Mister Donadoni ha quindi rivoluzionato la formazione nella ripresa inserendo i titolari Destro, Giaccherini, Taider, Brighi e Oikonomou ma non rinunciando a qualche esperimento con Masina (squalificato a Reggio Emilia) schierato centrale difensivo. Subito più incisivi i rossoblù del secondo tempo con Taider, Falco e Destro ad impegnare il portiere del Chiasso ma la gara in realtà non è mai decollata probabilmente anche a causa dell’allenamento mattutino che ha lasciato qualche scoria nelle gambe dei felsinei. In realtà la palla è finita in rete a metà della frazione grazie ad un colpo di testa di Destro ma la realizzazione è stata annullata per posizione di fuorigioco dell’ex romanista. Gli oltre quattrocento tifosi presenti a bordo campo a Casteldebole si aspettavano sicuramente di più (al pari del presidente Saputo che continua a collezionare spesso bocconi amari) ma la gara non si è mai veramente accesa e le uniche note forse sono quelle relative alle assenze: ancora fuori infatti i lungodegenti Maietta e Brienza ma assente anche Rizzo, apparso in ripresa nei giorni scorsi ma evidentemente ancora non pronto per il rientro.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *