Bologna-Chievo: tutti i numeri della sfida


Il Bologna è stato sconfitto una sola volta dal Chievo al Dall’Ara ma Maran è imbattuto contro Donadoni. L’arbitro Gavillucci torna nello stadio del suo esordio in Serie A

– di Marco Vigarani –

Sorensen contro Paloschi nel corso dell'ultimo Bologna-Chievo (ph. Zimbio)

Sorensen contro Paloschi nel corso dell’ultimo Bologna-Chievo (ph. Zimbio)

La storia riporta che il Dall’Ara è un ottimo talismano per il Bologna nelle sfide contro il Chievo visto che su 10 gare finora disputate è arrivata una sola sconfitta a fronte invece di 5 successi e 4 pareggi. Curiosamente nell’unico ko interno dei felsinei risalente al 2009 i marcatori furono giocatori che ancora oggi sono nella rosa clivense anche se ormai panchinari a fine carriera come Pinzi e Pellissier. Come testimoniato dai tabellini delle ultime sei gare disputate, il segno X è sicuramente favorito essendo già uscito in tre occasioni:

2013/14, 4 novembre 2013, 0-0
2012/13, 12 gennaio 2013, 4-0 (Kone, Gilardino, Gilardino, Gabbiadini)
2011/12, 18 marzo 2012, 2-2 (Andreolli, Di Vaio, Thereau, Diamanti)
2010/11, 8 dicembre 2010, 2-1 (Britos, Cesar, Di Vaio)
2009/10, 13 settembre 2009, 0-2 (Pinzi, Pellissier)
2008/09, 11 gennaio 2009, 1-1 (Pellissier, Di Vaio)

Un giovanissimo Alessando Gamberini in maglia rossoblù (ph. Fotoprogress)

Un giovanissimo Alessando Gamberini in maglia rossoblù (ph. Fotoprogress)

Su cinque ex incrociati, soltanto tre potranno prendere parte all’odierno Bologna-Chievo visto che due sicuramente titolari nella formazione ospite non sono disponibili per infortunio: si tratta di Alessandro Gamberini e Riccardo Meggiorini. Il primo è nato e cresciuto all’ombra delle Due Torri, si è formato a Casteldebole ed ha esordito in Serie A vestendo il rossoblù collezionando nel complesso 84 gare ed 1 gol tra il 1999 ed il 2005; il secondo è transitato dall’Emilia nella sfortunata annata 2010/11 realizzando 3 reti in 32 partite. In gialloblù scenderà quindi in campo solo Ivan Radovanovic (12 gare ed 1 gol sempre nel 2010/11) mentre tra i rossoblù ci saranno sia Matteo Brighi (94 presenze e 9 gol tra 2004 e 2007) che Daniele Gastaldello che però non mise mai piede in campo nei mesi di prestito nel 2003. Analizzando l’andamento delle sfide tra i due tecnici si scopre che Donadoni non ha mai battuto Maran (2 pareggi e 4 sconfitte) ma ha un buon record con il Chievo (6 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte) mentre invece il tecnico gialloblù ha collezionato 3 vittorie, 1 pareggio e 4 sconfitte nelle gare disputate contro i rossoblù.

L’arbitro odierno infine è Claudio Gavillucci di Latina, 39 anni ma un novellino della Serie A visto che ha arbitrato soltanto 10 gare dal 2013 ad oggi. Proprio per questa ragione il fischietto laziale ha un solo precedente con il Chievo (il pareggio contro la Sampdoria dello scorso novembre) e cinque con il Bologna di cui uno solo in A proprio nella sua gara d’esordio (un pareggio contro l’Atalanta). L’anno scorso però egli ha diretto altre quattro gare dei rossoblù con 1 vittoria, 1 sconfitta e 2 pareggi compreso lo 0-0 della finale di andata dei playoff a Pescara.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *