Bologna, contro il Chievo un’altra prova di maturità


Dopo la vittoria di San Siro, i rossoblù sono chiamati a confermarsi domenica al cospetto dei clivensi. Una partita molto simile a quella contro l’Empoli disputata prima di Natale

– di Luigi Polce –

Giaccherini gol, il Bologna batte il Milan e fa sedici, come i punti conquistati nelle ultime otto giornate (ph. emiliaromagnanews24)

Giaccherini gol, il Bologna batte il Milan e fa sedici, come i punti conquistati nelle ultime otto giornate (ph. emiliaromagnanews24)

Milan-Bologna 0-1: se il buongiorno si vede dal mattino, questo 2016 potrebbe regalare diverse soddisfazioni alla squadra rossoblù. Magari sul mercato, dove qualcosa si sta già muovendo, e poi durante il girone di ritorno ancora tutto da vivere. Dopo una partenza con il freno a mano tirato, la stagione del Bfc ha preso una piega diversa a partire dallo scorso primo novembre, da quel Bologna-Atalanta che segna l’inizio dell’era Donadoni: otto partite giocate, sedici punti conquistati. Una media esatta di due punti a gara, che ha tolto i rossoblù dalle sabbie mobili della zona retrocessione. Gran parte del merito va al mister ex Parma, che ha ereditato una situazione davvero complicata e ha saputo infondere a tutto il gruppo una mentalità nuova e vincente: convinzione nei propri mezzi, propensione offensiva e cinismo gli ingredienti presenti nella torta di Donadoni, sulla quale poi spiccano le due ciliegine rappresentate dai successi contro Napoli e appunto Milan. Così, ad una giornata dalla fine dell’andata, il Bologna si trova a quota 22 punti con la possibilità di aumentare ulteriormente il suo bottino.

Il match contro l'Empoli è, per certi versi, molto simile alla prossima sfida al Chievo (ph. repubblica)

Il match contro l’Empoli è, per certi versi, molto simile alla prossima sfida al Chievo (ph. repubblica)

Domenica al Dall’Ara arriverà il Chievo, altra squadra in salute reduce dal pirotecnico 3-3 contro la Roma. Per il Bologna quella contro i clivensi sarà l’ennesima prova di maturità, un po’ come successo già contro l’Empoli prima della sosta natalizia: in quella circostanza Destro e soci venivano dall’1-0 di Genova, se possibile ancor più sofferto di quello conquistato a San Siro, e fallirono la conferma al cospetto di un Empoli che, ad onor del vero, ha fatto vedere un calcio tra i migliori messi in mostra al Dall’Ara in questa stagione. Ora tocca al Chievo, appena un punto avanti al Bologna. Il parallelismo con il match disputato contro l’Empoli regge anche per le diverse assenze: oltre agli indisponibili Maietta, Brienza e Rizzo, mancheranno infatti anche gli squalificati Diawara e Mounier, con Donadoni che dovrà esser bravo a caricare le “riserve” affinchè possano sfoderare una prestazione al top. Dall’Empoli al Chievo, il Bologna per la maturità. Con la speranza che il risultato possa essere diverso rispetto a quanto successo con i toscani.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *