Bologna corsaro a Latina in attesa della nuova proprietà


Il Bologna porta via tre punti importantissimi da Latina che lo proiettano al secondo posto in classifica a -1 dall’Avellino capolista. Buona prestazione corale, in attesa che cambino i vertici societari

– di Massimo Righi –

L'esultanza dei giocatori rossoblù al termine della partita

L’esultanza dei giocatori rossoblù al termine della partita

Coppola, Oikonomou, Zuculini: tre uomini che hanno dato un considerevole contributo nei tre punti conquistati a Latina oggi pomeriggio. Il primo ha parato il rigore del probabile pari, gli altri due hanno segnato le reti decisive. In un match in cui Lopez ha sfidato l’emergenza a suon di giovani promesse (ben quattro in campo contemporaneamente), il Bologna ha risposto presente e ha portato a casa l’intera posta in palio, reggendo bene il ritorno del Latina nella ripresa.

Rossoblù cinici – Anziché la terza divisa, come doveva essere, il Bologna si presenta al Francioni con la seconda maglia. In avvio, il Latina si mostra pericoloso con Valiani, poi ammonito per un tocco di mano su azione in area di rigore. Dopo un bel cross di Ceccarelli messo in angolo dalla difesa, il Bologna passa. È il 13’ quando sugli sviluppi di un corner, Marios Oikonomou si libera dagli strattoni di Esposito e incorna in rete, imitando il gol siglato a Terni. Il Latina accusa il colpo e il Bologna cerca il KO con un sinistro secco di Laribi che Farelli addomestica. I nerazzurri non ingranano ma al 37’ hanno l’occasione di pareggiare. Abero atterra goffamente Angelo in area e Maresca assegna il penalty, Crimi però si fa ipnotizzare da Coppola che si tuffa sulla destra e neutralizza il tiro dal dischetto. Gol sbagliato, gol subito. A 2’ dal the, Laribi vince un contrasto a metà campo, s’invola verso la porta e serve Zuculini a rimorchio, l’argentino capitalizza trafiggendo Farelli con un diagonale senza pietà, 2-0 e fine primo tempo.

Pericolo Mangni – Alla ripresa del gioco, Breda inserisce Mangni per Bruno e la mossa si rivela azzeccata. Il giovane esterno entra subito in partita e semina il panico con le sue discese ed i suoi dribbling stretti che causano non pochi grattacapi ai difensori felsinei. Da una di queste giocate infatti, nasce il gol di Sforzini che porta i padroni di casa sul 2-1. Mangni si libera di due uomini, poi di un terzo e calcia in porta, Coppola respinge corto di piede, ma Sforzini è in agguato e ribadisce in rete. Il Bologna potrebbe capitolare ancora quando poco dopo il gol, Rossi dalla sinistra lavora un bel pallone, lo mette in mezzo, ma nessuno arriva in tempo all’appuntamento. Entrano Sbaffo per il Latina e Troianiello per il Bologna, ma la partita non trova ulteriori sbocchi fino al 75’ quando un errore di Valiani favorisce Cacia, il quale s’invola verso la porta ma spara alto da buona posizione. Sul ribaltamento di fronte Mangni va in rete, ma l’arbitro ravvisa una spinta di Sforzini su Oikonomou, nulla di fatto. Nel finale, Troianiello manca il tap-in da due passi, poi il Latina ci prova con Mangni e successivamente con Paolucci, subentrato a Rossi, ma Coppola salva il risultato sull’ex catanese. A tempo ormai scaduto, ancora Troianiello scappa via a tutti in campo aperto, ma anziché servire Cacia solo in area, tira a lato. A tempo scaduto cartellino rosso per Sbaffo, reo di aver abbattuto Masina e di aver anche contestato il giallo per il fallo. Vince un Bologna concreto, umile e che sa soffrire.

Il tabellino della gara:

LATINA, 1: Farelli; Brosco, Cottafava, Esposito; Angelo, Crimi, Bruno (46’ Doudou), Valiani, Rossi (79′ Paolucci); Pettinari (61′ Sbaffo), Sforzini. All. Breda

BOLOGNA, 2: Coppola; Ceccarelli, Oikonomou, Ferrari, Abero; Zuculini (89’ Scalini), Buchel, Bessa (79’ Masina); Laribi; Acquafresca, (69’ Troianiello), Cacia. All. Lopez

Reti: 13′ Oikonomou, 43′ Zuculini, 64′ Sforzini (L)

Ammoniti: Valiani, Pettinari (L); Abero, Zuculini, Oikonomou (B)

Espulso: Sbaffo (L)

Arbitro: Maresca di Napoli

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *