Bologna, se Dzemaili non arriva fari puntati su Barreto della Samp


Con l’affare Dzemaili ancora bloccato dal Galatasaray, il Bologna si guarda attorno: avviati i contatti con Barreto della Sampdoria

– di Tiziano De Santis –

Edgar Barreto, con la maglia del Paraguay, nell'esultanza contro il Giappone (ph. Alchetron.com)

Edgar Barreto, con la maglia del Paraguay, nell’esultanza contro il Giappone (ph. Alchetron.com)

Il Bologna è alla ricerca di un centrocampista di esperienza che unisca qualità a quantità: se l’affare Dzemaili è ancora tutto fuorché in porto, a causa della volontà del Galatasaray di monetizzare la cessione del giocatore, il nome nuovo accostato ai rossoblu è quello di Edgar Barreto. Il paraguaiano, classe ’84, è un veterano della nostra Serie A: Reggina, Atalanta e Palermo sono i club in cui il 32enne ha militato prima di approdare a Genova, sponda Sampdoria, il primo luglio 2015, grazie a un contratto che lo vede legato alla società blucerchiata per tre anni. Il ruolo più congeniale a Barreto è quello di mezzala, la partecipazione alla fase offensiva di gioco è assicurata, ma ciò che completa il giocatore è la duttilità a centrocampo, sia a destra che a sinistra, unita al dinamismo e ad una discreta tecnica individuale. Il numero 8 della Samp è, inoltre, bravo a calciare le punizioni; forse non segna tanto, ma, quando lo fa, i suoi risultano quasi sempre gol pesanti.

Blerim Džemaili, di spalle, con la maglia del Galatasaray

Blerim Džemaili, di spalle, con la maglia del Galatasaray

Il Bologna sta intensificando i contatti con l’entourage del ragazzo, data la situazione di incertezza che aleggia dietro il tentativo di portare nel capoluogo emiliano Blerim Dzemaili: il Galatasaray, infatti, non vuole privarsi dello svizzero se non attraverso la capitalizzazione del suo passaggio in rossoblu.
Negli ultimi giorni, il club turco sembra essersi ammorbidito e non poco, considerato il desiderio del suo numero 6 di partire per una nuova esperienza; attualmente, tuttavia, non esistono i margini per una chiusura circa il trasferimento dell’ex-Genoa al Bologna attraverso la sinergia con il Montreal.
La risoluzione del contratto con la società detentrice del suo cartellino appare ancora lontana, sebbene la moderna storia calcistica insegni che il più delle volte, quando un giocatore vuole vivere una nuova avventura, il procuratore riesce a realizzare l’intento del proprio assistito.

Per non rimanere a mani vuote, pertanto, il d.s. Bigon ha virato l’attenzione su Barreto, con cui i contatti risultano frequenti. Col nodo Diawara ancora da sciogliere, Saponara è un sogno destinato a rimanere nel cassetto dell’utopia, Dzemaili una possibilità concreta ma non vicinissima, Barreto l’alternativa: il Bologna è vigile per regalare a Donadoni un tassello di quantità e maturità per il suo centrocampo.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *