Bologna-Frosinone 2-2, le pagelle


Lopez continua a non convincere nella gestione di un Bologna che presenta due attaccanti inutilizzati e difensori stranamente poco concentrati

– di Marco Vigarani –

Karim Laribi in conferenza stampa

Karim Laribi è stato ancora tra i migliori

Coppola 6 – Incolpevole in occasione sia del gol di Ciofani che dell’autogol di Oikonomou, non fa correre altri grandi pericoli ai rossoblù facendosi trovare pronto quando necessario.

Ceccarelli 5.5 – Prestazione incolore con troppi cross buttati al vento dalla trequarti campo, ma un buon salvataggio su Dionisi lanciato in contropiede verso la porta.

Oikonomou 5 – Alcune sue chiusure sono davvero da applausi, ma ha colpe pesantissime in occasione di entrambi i gol siglando anche personalmente anche il secondo vantaggio del Frosinone.

Maietta 5.5 – Il gol decisivo per il pareggio, siglato con la complicità di Zappino, non lo riabilita appieno dopo una gara giocata senza la giusta concentrazione.

Morleo 4.5 – Sbaglia praticamente ogni pallone che tocca, si rende pericoloso con un paio di discese ma la sua prestazione è complessivamente da dimenticare in entrambe le fasi. Dal 75′ Masina 6 – Entra con personalità e concentrazione senza commettere sbavature.

Zuculini 6 – È il leader carismatico di questo Bologna ed anche nel primo tempo è uno dei pochi a non deragliare completamente mettendoci almeno l’anima. Ancora una volta sostituito inspiegabilmente. Dal 81′ Giannone SV.

Bessa 6 – Il primo gol in rossoblù è tanto bello quanto importante per dare un senso al pomeriggio del Dall’Ara ma fatica a trovare una collocazione tattica precisa in campo.

Casarini 5 – Schierato da regista per errore di Lopez, è responsabile di un primo tempo inaccettabile in cui il Frosinone gioca sul velluto. Dal 68′ Improta 5 – Entra in campo per dare il cambio di marcia alla squadra ma non si nota mai la sua presenza.

Morleo

Archimede Morleo è uscito dal campo tra i fischi

Laribi 6.5 – Come sempre sbaglia tanti palloni, ma senza le sue fiammate il Bologna non gioca a calcio. È comunque l’unico in grado di dare un senso al gioco dei rossoblù.

Cacia 4.5 – Praticamente assente per tutta la durata dell’incontro, unisce le sue colpe a quelle di un allenatore che non lo mette in condizione di incidere sulla gara.

Acquafresca 5 – Rispetto al compagno conquista un paio di palloni in più e cerca la conclusione in porta con un colpo di testa prima del 2-2 di Maietta.

Lopez 5 – Sbaglia la disposizione degli uomini nel primo tempo consegnandosi agli avversari, non modifica mai l’impostazione del suo gioco e riesce a rimontare soltanto grazie alla reazione di orgoglio della sua squadra. L’assenza totale dal gioco degli attaccanti però è una colpa gravissima da cui è impossibile scappare e la sua gestione continua a sembrare approssimativa.

Frosinone 6.5 – Stellone cambia praticamente tutta la squadra rispetto alla sconfitta contro la Ternana e trova risposte importanti con una prestazione solida, convincente e dinamica al cospetto di un Bologna teoricamente superiore. La mancanza di freddezza e tecnica impediscono di trovare la vittoria ad un bel gruppo che ha in Russo un vero mastino e in Ciofani un ariete indomabile.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *