Bologna-Genoa 2-0, le pagelle


Brienza sontuoso, Giaccherini e Floccari decisivi e Mirante attento in un Bologna finalmente positivo per atteggiamento e prestazione offerti

– di Luigi Polce –

Mirante 6,5: inoperoso per i primi 39′, poi prodigioso a chiudere col piedone su Pavoletti. Poco impegnato nella ripresa

Guida magistrale della difesa da parte di Maietta (ph. Schicchi)

Guida magistrale della difesa da parte di Maietta (ph. Schicchi)

Rossettini 6: torna sulla fascia destra, e torna a fare bene

Gastaldello 6,5: sempre perfetto in chiusura, assieme a Maietta forma una coppia di assoluta affidabilità

Maietta 6,5: partita di spessore contro due clienti scomodi come Matavz e Pavoletti, sfiora anche un gran gol al volo nel secondo tempo

Masina 6: tiene botta al cospetto di Ansaldi, finalmente una prova positiva dopo un periodo opaco (87′ Ferrari sv)

Brighi 7: partita sontuosa dell’ex Roma fatta di lotta, sostanza e anche presenza in zona offensiva. Dalle sue parti oggi non si passa

Taider 6,5: bene nel suo lavoro di schermo davanti alla difesa, dà equilibrio alla truppa rossoblù

Rizzo 6: cresce col passare dei minuti e mette sempre in difficoltà Laxalt, costretto a uscire per problemi fisici (58′ Zuniga 6: prezioso nella gestione del finale di partita)

Brienza 7,5: prestazione meravigliosa del fantasista del Bologna, che nella sua posizione preferita fa quello che vuole. Entra in entrambi i gol del Bologna, prima col lancio per Giaccherini e poi con il tacco per Floccari, due chicche da far vedere e rivedere ai bimbi delle scuole calcio. Gli manca solo il gol

Floccari esulta assieme a Giak e Brienza, tra i migliori del Bologna (ph. Schicchi)

Floccari esulta assieme a Giak e Brienza, tra i migliori del Bologna (ph. Schicchi)

Giaccherini 7: voto uguale al numero di gol messi a segno in stagione, ha il merito di sbloccare il match e di tornare su livelli importanti di prestazione. Bentornato, Giak! (81′ Constant sv)

Floccari 6,5: si vede poco nel primo tempo, poi è bravo a crederci e a respingere il rilancio di Ansaldi alle spalle di Lamanna, gol che lo trasforma completamente

All. Donadoni 7: chiamato al difficile compito di sostituire Diawara, supera la prova al meglio virando sul 4-2-3-1 con Brienza che, quando è in giornata, diventa devastante sulla trequarti

Genoa 5: la salvezza acquisita contro l’Inter deve aver raffreddato i bollenti spiriti dei ragazzi di Gasperini, spettatori non paganti oggi al Dall’Ara

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *