Bologna inesistente, l’Udinese gioca praticamente da sola


Cifre umilianti per l’ultima gara stagionale del Bologna che perde senza neanche combattere contro l’Udinese. Avenatti ed Orsolini i peggiori

– di Marco Vigarani –

Fofana infila la porta difesa da Da Costa: è il 52esimo gol subito dal Bologna (ph. Zimbio)

Se ieri pomeriggio avete sbadigliato a lungo davanti al televisore o avete preferito andare a fare aperitivo con gli amici piuttosto che guardare l’ultima gara del Bologna non vi possiamo biasimare. I numeri infatti testimoniano una realtà dura da accettare: i rossoblù non sono mai mentalmente partiti per la trasferta di Udine. Nonostante il confronto con i tifosi di pochi giorni prima, oggi ci ritroviamo a commentare una gara dominata dall’Udinese praticamente sotto ogni punto di vista: possesso palla (55%), tiri totali (13 a 7), tiri in porta (7 a 6 tutti nella ripresa), occasioni da gol (8 a 4) e calci d’angolo (10 a 2). Il Bologna è stato una squadra totalmente inerme che non ha praticamente neanche cercato di sviluppare azioni (28 tra lanci lunghi e manovre), finendo per perdere 48 palloni recuperandone soltanto 22 e venendo superato anche nel conto dei km percorsi (112 a 108). Nel contesto di una stagione deludente e priva di scopi, ha avuto senso per la proprietà pagare il viaggio fino a Udine?

Le statistiche di Udinese-Bologna offerte dalla Lega Serie A

Ancora una prova deludente per Felipe Avenatti: avrà altre occasioni nella prossima stagione? (ph. Goal.com)

Se si desidera provare a salvare qualcuno, la scelta può ricadere soltanto su Angelo Da Costa autore di 3 parate importanti ma può meritare considerazione anche la prova di Simone Romagnoli e dei suoi 6 recuperi. Tutti gli altri finiscono sostanzialmente sulla lista dei bocciati a partire dall’inutile Riccardo Orsolini (5 palle perse in 40′ prima del terzo infortunio muscolare in rossoblù), proseguendo con l’attaccante inesistente Felipe Avenatti (0 tiri e 4 palle perse in 63′) fino all’irriconoscibile Blerim Dzemaili che ha concluso la sua seconda esperienza bolognese senza sussulti. Se le note di cronaca non regalano grandi spunti, anche le performance dei singoli risultano disarmanti con De Paul, Jankto e Fofana che hanno battuto nella quantità di corsa il migliore del Bologna ovvero Lorenzo Crisetig con 11.34 km percorsi. Da una parte ammettiamo Cesar Falletti ha avuto un impatto sulla gara (2 tiri), ma purtroppo lo stesso non si può dire per Ladislav Krejci mentre i minuti trascorsi a giocare da terzi di difesa giustificano in parte l’assenza di Adam Masina e Vasilis Torosidis nelle cifre offensive.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *