Bologna-Lazio: tutti i numeri della sfida


Bologna in netto vantaggio nella storia contro la Lazio ma non vince dal 2011 in una gara sbloccata da Floccari. Dal 1996 servono sempre due gol ai rossoblù per riuscire a battere i capitolini

– di Marco Vigarani –

Sergio Floccari in azione contro il Bologna nella sfida del 2011 (ph. Zimbio)

Sergio Floccari in azione contro il Bologna nella sfida del 2011 (ph. Zimbio)

La sfida odierna del Dall’Ara, almeno stando ai numeri assoluti riportati dalla storia della Serie A, ha un solo padrone e veste di rossoblù. Su 61 incontri infatti non solo il Bologna ha battuto 33 volte la Lazio patendo appena 12 sconfitte, ma ha anche rifilato complessivamente ben 105 gol ai biancocelesti subendone appena 57. Un dominio storico che però nel recente passato non ha purtroppo trovato riscontro visto che i felsinei non escono vincenti da questa gara ormai dal 2011 e in quell’occasione fu curiosamente l’allora laziale ed oggi rossoblù Floccari ad aprire le marcature scatenando la reazione dei padroni di casa poi vittoriosi per 3-1. La statistica poi ci ricorda che negli ultimi venti anni il Bologna ha sempre dovuto segnare almeno due reti per avere ragione della Lazio e che dal 1979 solo in due occasioni la gara si è conclusa con una vittoria per 1-0 degli emiliani. Ecco come di consueto gli ultimi sei tabellini di Bologna-Lazio:

2013/14, 11 gennaio 2014, 0-0
2012/13, 10 dicembre 2012, 0-0
2011/12, 23 ottobre 2011, 0-2 (autogol Acquafresca, Lulic)
2010/11, 23 gennaio 2011, 3-1 (Floccari, Ramirez, Di Vaio, Di Vaio)
2009/10, 11 aprile 2010, 2-3 (Guana, Portanova, Mauri, Dias, Rocchi)
2008/09, 19 ottobre 2008, 3-1 (Volpi, Di Vaio, Di Vaio, Rocchi)

Pioli ha allenato il Bologna per due anni e mezzo (ph. Zimbio)

Pioli ha allenato il Bologna per due anni e mezzo (ph. Zimbio)

Parlando di ex, l’unico che potremmo vedere in campo anche se non dal primo minuto è Sergio Floccari che ha vestito per 106 volte la maglia della Lazio tra il 2010 ed il 2014 segnando 31 reti e che fu titolare in biancoceleste in occasione dell’ultima gara contro il Bologna. Durante la sua esperienza capitolina l’attaccante fu anche prestato per un anno al Parma dove conobbe mister Donadoni che lo ha fortemente voluto a Bologna. Ricordate le annate da giovanissimo di Marco Di Vaio nel club capitolino, il grande ex della gara è il tecnico Stefano Pioli che esordì come allenatore proprio in rossoblù nel settore giovanile e poi tornò alla guida della prima squadra tra il 2011 ed il 2014. Il suo bilancio con il collega Donadoni è perfettamente in pareggio (3 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte) mentre è in vantaggio nelle sfide al Bologna (4 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte). L’attuale mister rossoblù invece ha un record negativo con l’omologo biancoceleste (3 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte).

L’arbitro odierno sarà Marco Di Bello, 34enne di Brindisi, che giunge così alla sua 34esima direzione di gara in Serie A dall’esordio datato 2012 proprio al Dall’Ara in occasione di Bologna-Cagliari. Sono soltanto due i precedenti con i rossoblù ed entrambi vincenti per i felsinei mentre invece ha diretto cinque volte la Lazio nel massimo campionato per un totale di quattro vittorie ed una sconfitta per i biancocelesti.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *