Bologna-Livorno, le voci dei protagonisti


Dopo la bella vittoria contro il Livorno, nel post partita hanno parlato mister Diego Lopez ed i giocatori Gianluca Sansone e Federico Casarini

– di Massimo Righi –

Mister Lopez, nel post partita di Bologna-Livorno

Mister Lopez, nel post partita di Bologna-Livorno

Al termine del successo ritrovato al Dall’Ara dal Bologna, mister Diego Lopez è intervenuto in sala stampa per parlare della vittoria: “Avevamo bisogno di questi tre punti, ci abbiamo provato in tutti i modi e in qualche modo siamo riusciti a segnare anche grazie ad un episodio in nostro favore. Come avevo detto ieri, mi aspettavo la prestazione da parte dei ragazzi. Marios? Fino al gol, so che poteva fare anche meglio di così. Lui dà sempre tanto, era un peccato tenerlo fuori e pensavo a questo fatto, ma con il nuovo sistema ha ritrovato il suo spazio, perché questi tre centrali possono interpretare bene la difesa a tre. Nelle palle inattive poi, Marios è sempre pericoloso e ci prova sempre, così anche oggi è arrivato un suo gol molto pesante, come gli altri che ha fatto. Il nuovo modulo? Non ho cambiato prima perché non avevo modo di farlo, poi i ragazzi si trovano anche bene a giocare a tre dietro quindi meglio ancora. A me non piace giocare a tre ma mi sono adattato agli uomini che ho a disposizione. Avevamo l’obiettivo di cercare la superiorità numerica e ci siamo riusciti. Se riproporrò la difesa a tre? Può darsi, ma non è detto che a Carpi giocheremo così. L’importante sono i concetti: so di avere dei difensori di cui potermi fidare e così è stato. Con loro ho parlato, ho proposto la cosa e c’è stato un riscontro. Se mi fossi messo a quattro non mi sarei fidato di Casarini, che non ha mai lavorato su quel modulo in quella posizione. Quanto serve l’aiuto difensivo di Troise e Fini? Hanno grande esperienza sul campo e danno una grossa mano”. Riguardo lo sviluppo della partita, Lopez ha poi detto: “Abbiamo ritrovato l’aspetto mentale, anche se oggi non abbiamo sofferto il Livorno: hanno preso un palo ma già sul 2-0. Nel primo tempo abbiamo fatto bene soprattutto a destra con Casarini-Zuculini, mentre potevamo fare meglio a sinistra con Laribi-Morleo ma complessivamente potevamo essere più pericolosi, nella ripresa il gol ci ha sbloccati e ci ha dato sicurezza. Ferrari? Sono felice per lui e per Masina, due giovani che vedo sempre bene in allenamento e che hanno giocato bene in questa partita importante e difficile. In campo poi ci sono ragazzi come Gastaldello e Matuzalem che danno una grossa mano ai ragazzi più giovani. Il gruppo sta bene, è forte e i ragazzi si trovano anche per andare a mangiare assieme, ma io non vado così stanno fra loro, mi fa molto piacere”.

Gianluca Sansone, ha segnato il gol del 2-0

Gianluca Sansone, ha segnato il gol del 2-0

In mixed zone, ha prima parlato Gianluca Sansone: “Sono molto contento perché ritrovare il gol in casa dà sempre grande soddisfazione, ma da domani pensiamo già al Carpi. Dedico il mio gol ai miei amici e alla mia famiglia, che mi sono sempre vicini, ma devo fare i complimenti a Cacia che mi ha dato una gran palla senza esitare. A volte basta poco per cambiare una partita, siamo stati bravi a sfruttare l’opportunità, avevamo grande voglia di vincere e ce l’abbiamo fatta. Ora stiamo concentrati e cerchiamo di raggiungere l’obiettivo vivendo le prossime gare una dopo l’altra con la stessa determinazione”. Dopodiché è stata la volta di Federico Casarini: “Mi sono trovato bene in questa posizione di esterno anche perché avevo già fatto il terzino altre volte e non ho quindi avuto difficoltà. Davanti a me avevo buona libertà di manovra non avendo uno che mi marcasse direttamente. Il primo tempo è stato difficile, ma non possiamo entrare in campo e segnare subito tre gol; la partita è sempre stata nelle nostre mani, anche dopo il gol loro provavano ad attaccare ma noi ci siamo chiusi bene. Il clima che non ha aiutato, dopo una settimana di pioggia dove la palla non correva quando ci allenavamo, oggi era un gran caldo però la voglia di vincere ha prevalso oltre a quella di fare bene in casa, davanti al nostro pubblico che ci segue sempre dovunque. Il mister è stato bravo a preparare la partita e noi ad interpretarla sul campo, ci siamo sbloccati. Vincere ti dà autostima, ultimamente eravamo solo un po’ sconfortati. Ora però andiamo a Carpi con tre punti in più che fanno morale e classifica, senza pensare di essere diventati dei fenomeni: sta in noi dare continuità a questa vittoria”.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *