Bologna-Palermo 0-1, le pagelle


Esente da colpe Mirante, male invece ancora Destro. Nel Bologna si salvano Diawara, Rizzo e Mounier

– di Luigi Polce –

Lotta Mounier, anche oggi il più pericoloso dei suoi (ph. zimbio)

Lotta Mounier, anche oggi il più pericoloso dei suoi (ph. zimbio)

Mirante 6: sul gol di Vazquez può farci molto poco, per il resto non ha troppo lavoro

Ferrari 5,5: non al meglio, parte molto bene in avvio, quando si propone spesso in avanti e contiene in maniera egregia Lazaar. Poi lo stesso esterno rosanero gli prende le misure, e per Ferrari son dolori (85′ Falco sv)

Rossettini 4,5: Delio Rossi lo preferisce ad Oikonomou, la scelta si rivela assolutamente errata. Piuttosto statico in occasione del gol del Palermo, perennemente in difficoltà contro Gilardino

Gastaldello 5,5: anche lui spesso in difficoltà, sfiora però la sufficienza per il salvataggio su Gilardino che tiene in partita i suoi fino alla fine

Masina 5: tanta corsa, abbinata ad altrettanta confusione. Nel tentativo di evitare una rimessa laterale dà il via all’azione che porta al vantaggio di Vazquez, un’ingenuità di cui dovrà fare tesoro

Diawara 6: uno dei pochi a salvarsi, verticalizza bene per gli avanti rossoblù provando a mettere ordine alla mediana. Meno bene quando chiamato ad impostare sulla lunga distanza, migliorerà

Taider 5: partenza sprint, poi si spegne (59′ Donsah 6: tampona efficacemente Lazaar, impegnando anche Sorrentino)

Rizzo 6: una delle migliori partite in rossoblù dell’ex Samp, rimanda l’appuntamento con il gol solo perchè un Sorrentino in giornata di grazia gli dice di no con un intervento super

Mounier 6: nel primo tempo è l’unico ad impensierire la difesa del Palermo, nella ripresa sfiora il gol di testa. Ogni tanto si innamora troppo del pallone, ma in questo Bologna può permetterselo. A 20′ dalla fine Rossi decide di toglierlo, lo stadio giustamente fischia la decisione (70′ Mancosu 6: si sbatte più lui in 20′ che Destro in tutta la partita)

Destro 4: le scuse sono finite. Una punta deve far gol e non può permettersi certi errori sotto porta come quelli visti oggi

Brienza 5,5: comincia forte, nel secondo tempo però perde brillantezza e nel recupero manca il gol del pari

Rossi 5: Rossettini titolare al posto di Oikonomou e Mounier sostituito per far posto a Mancosu, quando c’era Brienza che ormai non ne aveva più. Basta questo?

Palermo 6: massimo risultato con il minimo sforzo, meglio di così

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *