Bologna-Pavia 0-1, le pagelle


Nel disastroso Bologna eliminato dal Pavia si salvano solo Brienza e parzialmente Mirante e Brighi. Crisetig inesistente e Rossi impotente

– di Marco Vigarani –

Antonio Mirante è il nuovo portiere del Bologna (ph. Bologna)

Indecisione per Mirante sul gol del Pavia (ph. Bologna)

Mirante 5,5 – Purtroppo la sua prestazione è macchiata da quell’uscita a metà in occasione del gol del Pavia, ma salva la porta in almeno un altro paio di circostanze.

Ferrari 5 – Propositivo sulla destra molto più del dirimpettaio Masina ma anche ingenuo nel fallo punito eccessivamente dal solito Fabbri, sempre protagonista a tutti i costi.

Oikonomou 5 – Deve guidare la difesa ma non ne sembra capace ed i suoi rilanci sono sempre puntualmente fuori misura: non è un dettaglio per un Bologna che punta sulle verticalizzazioni.

Rossettini 5,5 – Prestazione deludente quanto quella del compagno ellenico alla quale va però aggiunto un buon tentativo, l’ennesimo, di testa su azione d’attacco.

Masina 5 – Troppo timido per creare qualche problema anche ad avversari di Lega Pro e spesso impreciso nelle marcature, concede anche una buona occasione al Pavia.

Brighi 5,5 – Correo insieme a Mirante in occasione del gol, ma è generoso soprattutto in fase di spinta cercando quel guizzo che sembra mancare a tutti i compagni.

Lorenzo Crisetig è del Bologna  (ph. Bologna)

Lorenzo Crisetig, pessimo come regista e mezzala (ph. Bologna)

Crisetig 4 – Regista designato del Bologna, non prende mai il pallone tra i piedi per dettare i ritmi dell’azione. Da mezzala poi evidenzia tutti i suoi limiti in fatto di dinamismo.

Rizzo 4,5 – Presenza eterea ed impalpabile in campo per tutto il primo tempo. Dal 46′ Diawara 5,5 – In mezzo al campo ci mette grinta e voglia ma non può essere lui l’uomo della provvidenza.

Brienza 6 – Esperienza e qualità lo portano ad essere sicuramente il più pericoloso dei rossoblù in una partita in cui soprattutto nel primo tempo viene sempre stretto tra le linee avversarie.

Acquafresca 5 – Si fa vedere raramente ma in quelle occasioni non viene mai assistito dai compagni. Dal 46′ Mbaye 4,5 – Stop errati a ripetizione, cross inutili e totale assenza di propulsione offensiva.

Delio Rossi alla vigilia di Pescara-Bologna

Delio Rossi può preoccuparsi ad una settimana dall’esordio in A

Cacia 5 – Propone prsticamente sul lungo periodo il nulla offerto dal compagno di reparto con l’aggiunta di qualche sportellata con i difensori avversari ed una girata imprecisa. Dal 75′ Mancosu SV.

Rossi 4,5 – Il suo Bologna è un cantiere aperto e per di più in debito d’ossigeno ma la pochezza di gioco espresso non è accettabile contro una formazione di Lega Pro. Preoccupano soprattutto l’assenza di gioco corale e di assistenza del gruppo al lancio lungo per le punte.

Pavia 6 – Squadra dinamica e vogliosa che si esibisce da subito in un buon pressing tenendo il baricentro alto con piglio sbarazzino, crea le sue occasioni giocando a calcio e trova un gol fortunoso ma meritato che la qualifica al turno successivo.

Print Friendly



2 thoughts on “Bologna-Pavia 0-1, le pagelle

  1. Vecchio Tifoso

    Che bel Bologna, perdere una partita ufficiale contro una squadra di serie C, il 22 agosto è alle porte, Corvino : come compratore ti sei dimostrato molto scarso, dirai che non ti hanno dato ( € , la merce pregiata ) non dire balle , tutti gli scarsi si nascondono con questi discorsi, ti sono passati per le mani giocatori giovani e di pregio, con la scusa che non dovevi superare il milione di ingaggio te li sei fatti sfuggire TUTTI. Poi arrivi alla fine e prendi Destro con un ingaggio di un milione e mezzo, ed è solo il primo, vedrai quanti n’è devi prendere con questo ingaggio maggiorato per il Bologna.

    Rispondi
  2. stedoni

    Purtroppo, nonostante tutte le belle speranze, c’è da dire che il Bologna targato Tacopina-Saputo (non per colpa loro naturalmente) non ha ancora fatto una bella partita. La promozione è arrivata per un miracolo irripetibile. Continuiamo quindi a sperare…non possiamo fare altro d’altronde…ma chi vive sperando…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *