Bologna re delle espulsioni ma Destro è un killer e Pulgar cresce ancora


Nelle statistiche brilla più il Cagliari del Bologna all’ottava espulsione ma Destro ha sfruttato l’unica occasione e Pulgar si è confermato dopo il Torino

– di Marco Vigarani –

Ieri sono arrivate la settima e l’ottava espulsione stagionale per il Bologna (ph. Zimbio)

Sbollita la delusione per aver smarrito una vittoria a pochi minuti dal traguardo, il Bologna può realisticamente dirsi soddisfatto del punto ottenuto a Cagliari. I dati del consueto report postpartita infatti generalmente confermano una predominanza dei padroni di casa in quasi tutte le voci statistiche. Si parte dal 52% di possesso palla a favore degli uomini di Rastelli per passare al netto vantaggio nei tiri totali (13 a 4) e nei tiri in porta (8 a 3). Gli isolani hanno però anche perso tanti palloni (ben 41) e sbagliato un gran numero di passaggi (addirittura 46) a differenza dei ragazzi di Donadoni: tale sbilanciamento va anche letto però nella spiccata propensione a costruire il gioco mostrata dai cagliaritani rispetto ad un Bologna più attendista come confermato da un baricentro medio attestato sui 46 metri. Ancora una volta però va segnalato il fatto che il Bologna ha mostrato un cinismo inedito fino a poche settimane fa infilando in porta una delle poche occasioni avute. Non si può invece essere del tutto soddisfatti dalla compattezza dei reparti visto che la lunghezza media della squadra è arrivata a superare i 32 metri così della totale assenza di gioco sugli esterni testimoniata dall’assenza di cross degli emiliani sul tabellino finale del match. Sul piano della performance atletica complessiva invece si è raggiunto un sostanziale pareggio con il Bologna a 105.3 km contro i 104.3 del Cagliari.

Le statistiche di Cagliari-Bologna offerte dalla Lega Serie A

Seconda grande prova consecutiva di Erick Pulgar (ph. Zimbio)

La differenza notata tra le due squadre in campo ieri al Sant’Elia è rintracciabile anche nelle statistiche dei due centravanti con Marco Borriello molto attivo ed autore di tre tiri in porta di cui uno in gol ed invece Mattia Destro capace di infilare alle spalle del portiere avversario l’unico tentativo effettuato nel corso della gara. Anche Marco Sau (il più scorretto insieme a Federico Di Francesco con 4 falli commessi)) e Davide Di Gennaro sono stati poi molto attivi creandosi tre occasioni da gol a testa anche se il trequartista isolano è stato pure il peggiore nel conto delle palle perse arrivando addirittura a quota 12. Alle sue spalle, anche se a debita distanza, troviamo Destro con 8 ed Adam Masina con 7 mentre invece merita un applauso la prestazione di Erick Pulgar. Il centrocampista cileno infatti ha brillato con 7 recuperi ed è anche stato per la seconda volta consecutiva nettamente l’autore della miglior performance atletica della partita con 11.8 km percorsi. Il secondo è Mauricio Isla con appena 10.8 e dietro di lui troviamo Sau (10.69), Di Gennaro (10.65), Masina (10.63) e sorprendentemente il centrale Marios Oikonomou (10.61). I cartellini rossi ottenuti da Federico Viviani ed Emil Krafth portano poi a quota 7 le espulsioni stagionali di un Bologna che guida stabilmente la graduatoria delle squadre più cattive della stagione.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *