Bologna-Sampdoria 3-2, le pagelle


Il Bologna rischia ancora nel secondo tempo ma vince con un rigore di Destro. Donsah dominante, Mounier in gol ma crolla Gastaldello 

– di Marco Vigarani –

Gastaldello, da gennaio in rossoblù (ph. bolognafc.it)

Preoccupante calo nella ripresa di Daniele Gastaldello (ph. bolognafc.it)

Mirante 6,5 – Inoperoso per tutto il primo tempo, si fa trovare pronto subito dopo il gol del 2-1 ad evitare l’immediato pareggio. Para con sicurezza nel finale sui piazzati avversari sigillando la sua porta.

Rossettini 6 – Vola con tutto il Bologna per poi spegnersi e la Sampdoria nella ripresa sfonda proprio dalla sua parte sfruttando l’infortunio di Donsah e la sua scarsa propensione alla fascia.

Gastaldello 5,5 – La vittoria finale lo solleva di qualche responsabilità ma il crollo della sua prestazione nel secondo tempo è davvero preoccupante: regala il tiro a Muriel e poi rischia l’espulsione.

Oikonomou 6,5 – Prestazione dominante per il greco che annulla Muriel per tutto il primo tempo con un ottimo intervento subito prima dell’intervallo. Nella ripresa il Bologna si aggrappa a lui che non demerita.

Masina 6 – Intraprendente in attacco ma poco preciso, manca un paio di cross per deficit di tempismo mentre nella ripresa deve restare bloccato dietro la metà campo a difendere anche dopo il cambio di modulo.

Godfred Donsah è un nuovo giocatore del Bologna (ph. Bologna)

Godfred Donsah è stato protagonista di un fantastico primo tempo (ph. Bologna)

Taider 6,5 – Chi cerca in lui spunto e brio continuerà a restare deluso, ma l’algerino mette davvero tanta sostanza nel centrocampo del Bologna subendo botte per tutti i compagni e permette alla squadra di respirare.

Diawara 6 – Buon pressing in avvio sul portatore di palla avversario, perde riferimenti nella ripresa per sparire dalla gara. La giovane età e la carenza di esperienza non lo aiutano a reagire.

Donsah 8 – Gol, assist, qualità e quantità: una gara davvero sontuosa per il baby ghanese che ha ritrovato la miglior condizione fisica. Peccato per il problema muscolare che lo esclude dalla gara. Dal 60′ Rizzo 5,5 – Entra per dare sostanza alla mediana ma non incide più di tanto.

Mounier 7,5 – Torna finalmente al gol il francese sbloccando una gara fondamentale per la crescita del Bologna, ci mette tanto cuore ma la sua autonomi sembra limitata ad un’ora di gioco. Dal 65′ Brighi 6 – Offre la sua esperienza ad un Bologna in crisi di gioco ed identità.

Destro a segno contro il Napoli per il vantaggio del Bologna (ph. Zimbio)

Settimo gol di Mattia Destro con la maglia del Bologna (ph. Zimbio)

Destro 6,5 – Prestazione positiva per la stella del Bologna: un palo, un gol annullato per tocco di mano in caduta, un rigore guadagnatoe poi trasformato. Sale così a quota sette in classifica marcatori, tutti realizzati al Dall’Ara.

Giaccherini 6 – Buon pressing e lavoro oscuro sui portatori di palla blucerchiati dal quale nasce il raddoppio di Donsah. Cala come tutti i compagni nel secondo tempo dopo aver speso tanto. Dal 75′ Floccari SV.

Donadoni 6 – Il suo Bologna nel primo tempo è uno spettacolo per qualità e quantità di gioco espresse: azioni veloci con tocchi di prima, dribbling e tiri in porta. Nella seconda frazione però avviene l’ormai consueto blackout su cui bisogna lavorare per trovare equilibrio soprattutto al Dall’Ara.

Sampdoria 6 – Vale il discorso inverso al Bologna. Pessima squadra nel primo tempo e grande reazione nella ripresa con un dominio nel possesso palla che si traduce in un buon tasso di pericolosità e in una rimonta fallita per poco. Curioso che i due marcatori Muriel e Correa siano stati forse anche i più avulsi dal gioco.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *