Bologna-Sassuolo: tutti i numeri della sfida


Bologna e Sassuolo è una sfida senza passato ma che in estate si è animata sul mercato. I precedenti di entrambe con l’arbitro Russo comprendono anche sconfitte con goleade

– di Marco Vigarani –

Ibson in azione in Bologna-Sassuolo del 2014 (ph. Zimbio)

Ibson in azione in Bologna-Sassuolo del 2014 (ph. Zimbio)

A livello di storia e statistica, la sfida Bologna-Sassuolo ha davvero poco da raccontare. Per troppo tempo infatti il club neroverde si è limitato a vivere nel dilettantismo non incrociando mai i rossoblù neanche nelle categorie inferiori e quindi l’unico noiosissimo precedente risale al 9 marzo 2014. Fu uno 0-0 privo di emozioni in cui l’allora rientrante Di Francesco, che aveva appena riconquistato la panchina dopo la parentesi Malesani, pareggiò in trasferta contro il collega Ballardini costretto ad impiegare persino il carneade Ibson tra i titolari. Curiosamente però quel Sassuolo non era così diverso da quello che oggi vedremo al Dall’Ara visto che 8 titolari di allora fanno ancora parte della rosa degli emiliani e giocano tuttora almeno con buona continuità a differenza di un Bologna che riproporrà soltanto Acquafresca e Stojanovic come reduci di quella sfida. Per dovere di cronaca però va citato anche un altro precedente nella storia di questo match: l’amichevole disputata a Sestola nell’estate del 2014 in cui Berardi punì la formazione allenata da Diego Lopez.

Karim Laribi in conferenza stampa

Karim Laribi ha festeggiato lo scorso 9 giugno la promozione con la maglia del Bologna

Sono pochi anche gli incroci tra i due tecnici visto che Delio Rossi ha affrontato Eusebio Di Francesco (ed i colori neroverdi) soltanto nel 2013 quando era alla guida della Sampdoria e ne è uscito sconfitto a Marassi per 3-4 schierando tra i suoi titolari gli attuali rossoblù Da Costa e Gastaldello. Il tecnico del Sassuolo invece ha già sfidato in tre occasioni il club felsineo ottenendo due vittorie ed un pareggio. Sono appena due anche gli ex della sfida e soltanto uno sarà almeno in panchina: si tratta di Karim Laribi che pochi mesi fa ha festeggiato la promozione del Bologna in Serie A dopo aver confezionato 8 gol e 12 assist. Non potrà invece esserci Matteo Brighi, infortunato e svincolato in estate proprio dal Sassuolo, club al quale in carriera ha segnato due reti entrambe nella stagione 2013/14 quando indossava la maglia del Torino. I due club però si sono sfidati a lungo durante l’estate in sede di calciomercato per Gregoire Defrel e Alfred Duncan, due atleti che alla fine hanno scelto la squadra neroverde.

Restano infine da esaminare le statistiche relative all’arbitro Carmine Russo della sezione di Nola, classe 1976, che arriva oggi alla sua 111esima direzione di gara in carriera. Egli ha già arbitrato 11 volte il Bologna in Serie A (1 vittoria, 2 pareggi e 8 sconfitte) ed appena 3 volte il Sassuolo (1 pareggio e 2 sconfitte). Curiosamente però entrambe le squadre hanno ricordi amari legati all’arbitro campano visto che hanno subito due pesanti goleade sotto la sua direzione: Roma-Bologna 5-0 e Sassuolo-Inter 0-7, entrambe nel 2013.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *