Bologna senza centrocampo e Aquilani si propone


Oggi il centrocampo è almeno numericamente un reparto inesistente nella rosa del Bologna. Potrebbe arrivare Marrone ma almeno in tre usciranno e intanto Aquilani cerca squadra

– di Marco Vigarani –

Mancano solo due giorni al raduno che segnerà il via della nuova stagione del Bologna, quella del ritorno in Serie A sotto la gestione Saputo. A Casteldebole mercoledì però al momento è decisamente probabile che si ritroveranno soltanto tre reparti su quattro visto che il centrocampo rossoblù non esiste. Tra mancati rinnovi, infortuni ed esuberi storici che tornano infatti il cuore nevralgico del gioco ad oggi ha come unica certezza il nuovo arrivato Luca Rizzo. C’è da scommettere che nella settimana che sta iniziando il ds Corvino cercherà di rimpolpare un reparto che oggi non avrebbe neanche i numeri per disputare una partitella in famiglia e quindi chiaramente renderebbe poco utile la partenza per il ritiro di Castelrotto.

Francelino Matuzalem, ha riportato una lesione di primo grado al polpaccio (ph. LaPresse)

Francelino Matuzalem non ha accettato la proposta di rinnovo del Bologna (ph. LaPresse)

Chi non c’è più – Lo scorso 30 giugno il Bologna ha visto scadere numerosi prestiti che non ha mai pensato di riscattare nonostante l’importanza avuta durante l’anno che ha portato alla promozione in Serie A: si tratta di Buchel, Laribi, Bessa e Troianiello che sono rientrati rispettivamente alla Juventus, al Sassuolo, all’Inter ed al Palermo. A questi si aggiunge Krsticic, valutato attentamente per la stima riposta in lui dal tecnico Rossi ma non riscattato a sua volta a causa di una pretesa economica troppo elevata da parte della Sampdoria. Inoltre sono scaduti quattro contratti di atleti con storie decisamente diverse: Casarini è stato lasciato libero di trovare un’altra società nonostante il forte attaccamento ai colori rossoblù, Matuzalem al momento non ha accettato la proposta di rinnovo da 500mila euro annui, Perez sta valutando il ritiro dopo un anno e mezzo di difficoltà ed infine Pazienza è finalmente uscito dal libro paga dopo una stagione fuori rosa.

Amadou Diawara ha giocato nel San Marino da gennaio (ph. sanmarinocalcio.it)

Amadou Diawara sarà probabilmente convocato per il ritiro di Castelrotto (ph. sanmarinocalcio.it)

Chi c’è – Detto del nuovo arrivato Rizzo dalla Sampdoria, va citato sicuramente anche il giovane Diawara (prelevato dal San Marino) che nonostante i diciotto anni ancora da compiere avrà già la possibilità almeno per l’estate di confrontarsi con la prima squadra. Non si può invece contare Zuculini che dopo la ricostruzione del legamento crociato del ginocchio destro sta ancora seguendo il percorso riabilitativo che lo porterà a tornare in campo soltanto nel 2016. Al momento quindi le rotazioni in mediana per il Bologna si completerebbero soltanto con Djokovic, Pulzetti e Riverola rientrati dai prestiti a Livorno, Cesena e Altach con l’italiano che è già stato richiesto da diversi club (Bari su tutti). L’unico trequartista di ruolo invece attualmente è il francese Yaisien che non ha sfigurato negli ultimi sei mesi all’Arezzo. Sarà presumibilmente portato a Castelrotto anche il giovane Scalini che ha già collezionato qualche convocazione ed un paio di minuti di impiego nella stagione appena conclusa ma potrebbero rientrare in gioco anche Bergamini e Gerevini che hanno vissuto l’ultima annata in Lega Pro.

Alberto Aquilani è ancora svincolato (ph. Zimbio)

Alberto Aquilani è ancora svincolato (ph. Zimbio)

Chi può arrivare – Con Ilicic probabilmente bloccato a Firenze dal caso Salah ma anche dalle difficoltà legate all’accordo sull’ingaggio, il Bologna potrebbe cercare di stringere i tempi per l’acquisto di un trequartista di talento: la rosa dei papabili si restringe all’ex Ramirez e al napoletano El Kaddouri. Per dare sostanza alla mediana invece Corvino ha in mano l’accordo con lo juventino Marrone, jolly utilizzabile anche in difesa ma assente dal terreno di gioco ormai dal 2 marzo 2014. Cercando di inserirsi per arrivare allo svizzero Behrami, il Bologna si è sentito proporre anche lo svincolato Aquilani che oggi si rilancia dicendo: “Mi alleno tutti i giorni, sono sereno e ho tanta voglia di un progetto serio. Voglio una sfida nuova in una squadra che creda in me anche per giocarmi le mie carte per i prossimi Europei“. Il mercato dei parametri zero offre anche Muntari e Lazzari mentre dalla Serie B si guarda a Brugman ma soprattutto il Bologna continua ad insistere con la Juventus per il giovane Coman.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *