Bologna spuntato e travolto: Rizzo e Honda emblemi della gara


Pessime statistiche per il Bologna sconfitto a San Siro: nei dati di Rizzo e Honda tutte le spiegazioni a quanto visto in campo

– di Marco Vigarani –

Taider contro Pasalic: duello a centrocampo (ph. Zimbio)

Spettatore di una partita giocata a metà: ecco in estrema sintesi il racconto della trasferta milanese del Bologna. In una gara che ha visto il pallone in movimento per 49′ su 93′ i rossoblù ne hanno avuto il possesso appena per il 38% del tempo utile latitando clamorosamente nella metà campo avversaria (poco meno di 7′ di presenza) e concludendo la sfida senza tirare in porta. Segnale decisamente grave se paragonato ad un Milan non trascendentale che ha avuto bisogno di 18 tiri per trovare lo specchio della porta 7 volte e bucare Mirante in 3 occasioni. Dominio rossonero anche nei corner (10 a 3) così come nel conto delle azioni manovrate (32 a 22) mentre invece gli emiliani hanno cercato molto di più il lancio lungo (18 a 5) mostrando l’ormai consueta compattezza tra i reparti (24,4 metri di lunghezza media) ma anche un baricentro molto basso attestato sui 42,3 metri di campo. Da segnalare infine tra le analisi complessive il sostanziale pareggio nel conto dei km percorsi: 104 per squadra.

Le statistiche di Milan-Bologna offerte dalla Lega Serie A

Pessima partita di Krejci a San Siro contro il Milan (ph. Schicchi)

Passando alle valutazioni sui singoli, spiccano i problemi del centrocampo rossoblù con Godfred Donsah responsabile di ben 7 palloni persi che vanno sommati ai 4 a testa di Simone Verdi e Mattia Destro, attaccanti apparsi assolutamente in confusione nel pomeriggio di San Siro. Se non si può parlare di produzione offensiva, può essere interessante invece paragonare due cambi. Da una parte Keisuke Honda che ha prodotto 1 gol, 2 tiri in porta, 3 cross e 2 recuperi in 35′ di utilizzo mentre dall’altra troviamo Luca Rizzo con il suo misero tiro sbilenco in 36′ in campo: paragone impietoso che però può essere una fotografia chiara della gara andata in scena tra Milan e Bologna. Nei recuperi sostanziale pareggio tra le coppie Paletta-Montolivo e Helander-Taider con 14 palloni equamente divisi mentre invece va segnalato anche il peso dell’ingresso in campo di Mati Fernandez, autore di 2 assist. Infine le performance migliori appartengono ai centrocampisti Taider e Pasalic (11,54 km) seguiti da Verdi (11), Montolivo (10,63) e Vangioni (10,53).

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *