Bologna ti ripresento l’Atalanta: nerazzurri quinti e con un Gomez super


L’Atalanta, quinta a quota 60 punti, è lanciata verso l’Europa. Per il Papu Gomez questa è la miglior stagione della sua carriera: 14 gol e 9 assist.

-di Luca Nigro-

Gian Piero Gasperini è al suo primo anno sulla panchina dell’Atalanta (ph. zimbio)

Parlare ancora di rivelazione dopo 33 giornate di campionato non solo è errato ma sarebbe soprattutto riduttivo. L’Atalanta di Gian Piero Gasperini è ormai una certezza assoluta e il quinto posto attuale a quota 60, davanti a Milan e Inter e ad un punto di distanza dalla Lazio quarta, certifica la solidità di una squadra che nel 2017 ha perso solo due volte e che in casa ha subito appena un gol (nessuno ha fatto meglio). Dopo la batosta di San Siro (7-1 contro l’Inter) i bergamaschi hanno dimostrato grande carattere e maturità collezionando 8 punti in 4 gare e riuscendo a fermare nell’ultimo turno anche la Roma all’Olimpico. I nerazzurri hanno già realizzato 53 reti in stagione e curiosamente appena 2 da fuori area, andando a segno in 29 partite su 32. I numeri parlano chiaro: la Dea è una delle tre squadre in A, insieme a Juve e Roma, ad aver vinto il 100 % delle partite interne in cui è andata avanti nel punteggio vincendone 10 su 10. Il 3-4-1-2 di Gasperini funziona a meraviglia: gioco rapido e incisivo. Un modulo che esalta l’interezza di squadra ma anche i singoli e che ha goduto della velocità e della tecnica dei suoi esterni Spinazzola e Conti (5 reti all’attivo), della forza di Kessié e degli inserimenti di Freuler. L’Atalanta segna tanto dentro l’area di rigore perché porta molti uomini a ridosso della porta avversaria tra cui Kurtic, Caldara (già a segno 6 volte quest’anno) e Cristante arrivato a gennaio. Tuttavia colui che più di tutti ha trascinato i nerazzurri verso questa meravigliosa cavalcata è Alejandro Gomez. Il Papu è salito a quota 14 gol in stagione, la migliore in assoluto della sua carriera, e sette delle ultime otto reti casalinghe hanno visto la sua diretta partecipazione con 5 gol e 2 assist (sono 9 in totale).

Il Papu Gomez in 31 giornate ha già realizzato 14 gol (ph. zimbio)

Chi segna meno è sicuramente Andrea Petagna anche se l’attaccante ex Milan e Ascoli è fondamentale per il gioco di Gasperini. Lotta, tiene palla, fa salire la squadra e soprattutto rifinisce: tra le punte centrali solo Mauro Icardi (8) ha fornito più assist dell’atalantino, già salito a quota 6 in campionato. Contro il Bologna, nel suo 3-4-1-2 Gasperini ritrova Gomez dopo la squalifica ma dovrà rinunciare a Zukanovic alle prese con un fastidio all’inguine. Spinazzola continua a lavorare a parte e la sua presenza contro i rossoblù rimane in bilico. Davanti a Berisha, la linea a tre sarà formata da Toloi, Caldara e Masiello. A destra confermato Conti. In mezzo Kessié e Freuler mentre a sinistra dovrebbe agire Kurtic che così lascerebbe il posto sulla trequarti a Grassi. Tutto dipende dalle condizioni di Spinazzola ma attenzione tuttavia all’ipotesi D’Alessandro. Con lui in campo, ballottaggio sulla trequarti tra Kurtic e Grassi. In avanti la coppia Petagna-Gomez, con l’argentino libero di svariare su tutto il fronte d’attacco. Al Bologna, che nelle ultime cinque partite ha perso quattro volte contro i bergamaschi (unica vittoria il 3-0 al debutto di Donadoni in panchina), servirà una prova quasi perfetta in uno stadio, l’Atleti Azzurri d’Italia, che negli ulti 25 incontri ha visto vincere i rossoblù solo una volta a fronte di 11 pareggi e 13 sconfitte. Dopo un punto in tre gare e lo zero alla voce dei gol realizzati, battere questa Atalanta sarà tuttavia impresa ardua.

Probabile Formazione (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Conti, Kessié, Freuler, Kurtic; Grassi; Petagna, Gomez. All.: Gian Piero Gasperini.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *