Bologna ti ripresento il Milan: i rossoneri ad un passo dall’Europa. Montella ripropone il 3-5-2, Bacca-Lapadula dal 1′


Il Milan è sesto a due giornate dal termine e dopo anni rivede l’Europa. Merito a Montella che scommette in attacco sulla coppia Bacca-Lapadula.

-di Luca Nigro-

Vincenzo Montella sta traghettando il Milan in Europa (ph. zimbio)

Nonostante le sole 5 vittorie nel girone di ritorno e i tre punti nelle ultime cinque partite, il Milan è in piena corsa per l’Europa. Il sesto posto attuale garantisce ai rossoneri l’accesso ai preliminari di Europa League, obiettivo minimo stagionale. L’ingresso in una competizione continentale dalle parti di Milanello manca da ben tre stagioni e stavolta l’obiettivo è lì a portata di mano. I rossoneri nelle ultime due giornate saranno artefici del proprio destino: due vittorie contro Bologna e Cagliari regalerebbero matematicamente l’accesso in Europa. Sulla carta potrebbe sembrare un’impresa semplice, soprattutto perché le due squadre rossoblù sono salve da tempo e non hanno più nulla da chiedere il campionato. Ed invece per il Milan non sarà facile battere Bologna e Cagliari, non solo per la qualità delle due squadre, ma per le difficoltà palesate dai rossoneri in queste ultime 17 giornate. Basti pensare che la vittoria manca da oltre un mese, 4-0 al Palermo del 9 aprile scorso. Tuttavia la stagione del Milan, comunque vada, rimarrà positiva. Vincenzo Montella ha fatto un ottimo lavoro tenendo conto della non eccelsa qualità della rosa costruita con pochi mezzi e soprattutto con pochissimo budget. Certo, il passaggio di proprietà cambierà con ogni probabilità obiettivi e scenari futuri, ma per il momento il lavoro svolto dal tecnico napoletano è da ritenersi positivo se si considera soprattutto la vittoria in finale di Supercoppa contro la Juventus e l’ottimo inizio di stagione che ha visto il Milan nelle prime tre posizioni per alcuni mesi. Il modulo utilizzato da Montella per gran parte del campionato è il 4-3-3 che sviluppa molto il gioco sugli esterni. La buona stagione di Suso e l’inserimento a gennaio dello spagnolo Deulofeu, hanno sicuramente dato maggior qualità e imprevedibilità alle azioni offensive dei rossoneri.

Gianluca Lapadula e Gerard Deulofeu festeggiano dopo il gol all’Atalanta (ph. zimbio)

Il calo accusato in questi ultimi due mesi, è anche riconducibile ai tanti infortuni. Bonaventura ha concluso la stagione già da tempo, così come Abate a cui si è aggiunto De Sciglio. Montolivo ha recuperato da due settimane mentre le lunghe pause di Carlos Bacca, hanno inciso sugli ultimi risultati. Il colombiano, nonostante i suoi 13 gol stagionali, non ha convinto né la critica né Montella che da cinque gare consecutive gli preferisce Lapadula. L’ex attaccante del Pescara, ha segnato meno del compagno ma è più utile sia in fase difensiva che per la manovra. Buona la stagione del giovane croato Pasalic, bravo nell’impostazione ma soprattutto negli inserimenti in area senza palla che dimostrano il suo ottimo fiuto del gol. A Bergamo contro l’Atalanta, Montella ha cambiato sistema di gioco passando ad un inedito 3-5-2. La scelta è stata sì dettata dalle defezioni di uomini sugli esterni, ma non solo: l’intento di Montella era quello di cercare di combattere tatticamente i bergamaschi ad armi pari. Missione riuscita in gran parte visto il risultato positivo ottenuto. Ed è per questo che contro il Bologna, il tecnico rossonero dovrebbe riproporre lo stesso modulo. Davanti a Donnarumma, linea difensiva a tre formata da Zapata, Paletta e Romagnoli. Centrocampo a cinque con Deulofeu a destra, PasalicMontolivo, Bertolacci e Vangioni a sinistra. In attacco, vista l’assenza di Suso per squalifica, spazio alla coppia Lapadula-Bacca con il colombiano che così tornerà titolare dopo un mese. Il Bologna lo scorso anno riuscì a sbancare San Siro con un gol di Giaccherini nel finale. A due giornate dal termine, i rossoblù non hanno ancora battuto una big e domenica si giocano una delle ultime chance rimaste.

Probabile Formazione (3-5-2): Donnarumma; Zapata, Paletta, Romagnoli; Deulofeu, Pasalic, Montolivo, Bertolacci, Vangioni; Bacca, Lapadula. All.: Vincenzo Montella.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *